Quantcast
Tutti contro doria

Appalti, domani Cgil, Cisl e Uil in piazza contro Tursi

Concentramento alle 14 davanti alla Prefettura. Poi corteo verso Tursi

Genova. Un corteo unitario di tutte le categorie che hanno a che fare con gli appalti del Comune di Genova. Lo hanno indetto per domani pomeriggio Cgil, Cisl e Uil anche alla luce dell’ultima vicenda dei 19 lavoratori di Coget, che il prossimo 15 dicembre saranno licenziati dopo il mancato rinnovo da parte di Iren dell’appalto per la manutenzione del gas.

“La vicenda dei lavoratori degli appalti Iren è solo l’ultima di una lunga serie che ha visto Sindaco e Giunta incapaci di comprendere la gravità di un problema e trovare soluzioni” scrivono i sindacati nel volantino che indice il corteo. “Sulla disciplina degli appalti abbiamo firmato un’intesa il 12 ottobre che aveva al primo punto l’individuazione di strumenti utili alla salvaguardia dei livelli occupazionali e impegni successivi con le imprese appaltatrici – dicono Cgil, Cisl e Uil – intesa prontamente disconosciuta nei fatti alla prima occasione con la dichiarazione di 19 licenziamenti”.

Il concentramento è fissato alle 14 di domani in largo Lanfranco davanti alla Prefettura. Da lì il corteo si muoverà alla volta di palazzo Tursi.

Al corteo parteciperà anche la Fiom in tensione con il sindaco Marco Doria dopo l’odg approvato in consiglio e le successive dichiarazioni del sindaco che di fatto ha aperto alla possibilità di un insediamento Ansaldo nelle aree Ilva vincolate dall’accordo di programma.