Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alta formazione, nuovi percorsi al Cisef Gaslini: in vista un accordo tra Liguria e Lombardia

Genova. Buone nuove sul fronte dell’alta formazione a Genova. Si pensa infatti a nuovi percorsi al CISEF, il Centro Internazionale di Studi e Formazione dell’Istituto Gaslini, in sinergia con la Lombardia, ma anche la richiesta forte al governo di sostenere le attività di grande importanza che si svolgono all’interno della struttura che svolgeoltre 400 giornate formative all’anno, oltre ad un numero altissimo di congressi, simposi, workshop su tutti i temi della medicina e dell’assistenza infermieristica.

Ad annunciarlo il Presidente della Regione Liguria Toti che, assieme agli assessori alla sanità e alla formazione, ha visitato la struttura. “Oggi siamo in centro di eccellenza assoluto per l’Italia – ha sottolineato il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – ci vorrebbero più fondi per la sanità e per la formazione e speriamo che il governo possa avere una maggiore attenzione per una struttura come questa. Da qui potrebbero partire molti progetti, come Regione siamo pronti a supportare qualsiasi iniziativa perché si tratta di un marchio di qualità talmente grande che possiamo spendere non solo in Italia”.

Un percorso che la Liguria percorrerà in collaborazione con la Lombardia. Nei prossimi giorni, infatti, è atteso al Gaslini, anche il governatore Maroni. “E’ un modo anche per dare concretezza e contenuto ad accordi e protocolli che devono camminare insieme – ha spiegato il Vice Presidente della Regione Liguria, Sonia Viale – credo molto alla collaborazione tra il Gaslini e l’ospedale per bambini Buzzi di Milano e penso che il Gaslini sia un punto di riferimento a livello nazionale ma anche internazionale”.

L’ipotesi è quella di operare in collaborazione anche sui bandi europei che potrebbero portare nuovi fondi a questo percorso. “Io ho dato mandato agli uffici di verificare se con l’alta formazione – ha sottolineato l’assessore alla Formazione della Regione Liguria, Ilaria Cavo – si può accedere, presentando progetti innovativi, a fondi europei. Unendo la forza di questo centro ad altre realtà, altrettanto importanti, della Lombardia, si possa arrivare a qualcosa di nuovo”. Nel corso dell’incontro sono state presentate alcune delle varie attività di alta formazione e studio che vengono normalmente ospitate nel Centro.

Gli ospiti, accompagnati anche dal direttore generale del Gaslini Paolo Petralia e dal direttore scientifico dell’istituto genovese Luca Ramenghi, hanno avuto modo di assistere ad alcune simulazioni di soccorso avanzato per personale medico e infermieristico, e ad una dimostrazione per personale medico delle potenzialità delle nuove tecniche di Risonanza Magnetica, nella diagnostica perinatale e tumorale. Sempre nel corso della visita, è stato presentato il Corso di Laurea infermieristica pediatrica dell’Università di Genova che si svolge al CISEF per la parte teorica e al Gaslini per le attività di tirocinio. “Il CISEF Gaslini – ha commentato il presidente Pongiglione – è una parte fondamentale del Sistema Gaslini che, come è noto, basa sulla ricerca e sulla formazione, oltre che sul ricovero e sulla cura, i suoi obiettivi di competitività e di eccellenza internazionali”.