Quantcast
Politica

Alluvione 2011, esposto in Procura del M5S: “Venga sospeso il dirigente che ha falsificato il verbale”

Genova. A firma del Capogruppo M5S in Consiglio Municipale della Bassa Val Bisagno Cosimo Gastaldi, il Movimento 5 Stelle ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica, richiedendo l’immediata sospensione del dirigente del Comune di Genova reo confesso circa la falsificazione del verbale del Comitato Comunale di Protezione Civile redatto nelle ore successive all’alluvione del novembre del 2011.

Il dirigente indagato ha dichiarato che la propria azione di falsificazione “…è stata determinata esclusivamente dalle forti pressioni alle quali sono stato sottoposto dai miei superiori Dr Cha e soprattutto, Dr Del ponte affinché, come detto, redigessi una versione dei fatti tale da non recare nocumento alcuno all’amministrazione”.

“Va specificato che il dirigente in questione ed i due dirigenti tirati in ballo dallo stesso sono attualmente in servizio presso il Comune di Genova percependo sia lo stipendio sia gli annessi premi. Sottolineiamo altresì che uno dei due dirigenti tirati in ballo dal reo confesso ha mansioni, tra le altre, connesse alla ‘legalità’. I portavoce M5S del Municipio 3 Bassa Val Bisagno chiedono in modo indignato che per il dirigente che ha già ammesso le proprie responsabilità in questa tragica ed imbarazzante vicenda, venga immediatamente intrapreso un provvedimento sospensivo dello stesso, con relativa sospensione anche di emolumenti e premi”, si legge in una nota.

leggi anche
  • Il processo
    Alluvione 2011, in aula l’ex governatore Burlando: “La piastra del Fereggiano tolse decine di famiglie dal greto del torrente”
  • Il processo
    Alluvione 2011: “Comune paghi 6 milioni per le vittime”