Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alfredo Aglietti: “Per fare il salto di qualità serve una vittoria esterna” risultati

L'ex Ceccareli: "Quello conquistato è un punto pesante ma si poteva vincere con un po' più di cattiveria"

Chiavari. L’Entella non vince ma convince. Al “Picco” i biancocelesti sfoderano la migliore prestazione esterna dall’inizio di campionato: come al solito solidi in difesa, pimpanti e paricolosi in avanti.

“E’ mancato solo il gol – sottolinea mister Alfredo Aglietti in sala stampa -. L’atteggiamento di questa sera e delle ultime partite fa ben sperare. Abbiamo dato l’impressione di poter segnare in qualsiasi momento, purtroppo non ci siamo riusciti. Gli ultimi tre zero a zero lasciano un po’ di amaro in bocca ma per le prestazioni offerte avremmo meritato di raccogliere di più. Per fare un deciso salto di qualità serve una vittoria esterna che non è ancora arrivata“.

Percorso. “Le partite contro squadre blasonate si preparano da sole, le più complicate sono quelle che ci attendono ora contro dirette concorrenti nella lotta salvezza – aggiunge -. Se finora abbiamo dato il cento per cento, contro il Como dovremo mettere in campo il centodieci per cento delle nostre risorse fisiche e mentali perché i punti valgono doppio”.

Polmoni. “La squadra sta dimostrando di poter giocare ad alti livelli fino al novantesimo – conclude -. La condizione fisica è ottima: questa sera siamo apparsi più in pallo dei nostri avversari”.

Leader di una difesa che non prende gol da sei partite, Luca Ceccarelli commenta così il pareggio nel derby: “Non nascondo di aver provato una certa emozione per essere tornato al ‘Picco’ da avversario. Quello conquistato questa sera è un punto pesante ma comunque si poteva vincere con un po’ più di cattiveria. Felice per l’imbattibilità che continua a durare ma se una squadra non prende gol il merito non è solo della difesa ma dell’intero gruppo”.

Soddisfatto anche Gaetano Masucci, uno dei migliori in campo questo pomeriggio: “La squadra è in crescita ma manca ancora qualcosina per il definitivo salto di qualità. La nuova posizione in campo mi piace molto, mi permette maggiore libertà di movimento. La squadra fisicamente sta molto bene, contro il Como dobbiamo vincere a tutti i costi perché sono punti che valgono doppio“.