Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un Sant’Olcese cinico e fortunato per il primato risultati

Solo il Campi rimane in scia della capolista. Sarissolese bella, ma ancora sconfitta

Il Sant’Olcese rimane prima anche e soprattutto grazie agli errori dell’Olimpia che parte forte, cogliendo anche un palo dopo un minuto, e facendo la partita, ma prima al 40° e poi al 65° due gravi errori difensivi rivelano la capacità del Sant’Olcese di saper soffrire e sfruttare le occasioni. Prima è Ronco che recupera il pallone su un passaggio errato della difesa, nella ripresa è un altro grossolano errore a consentire a Fabio Bruzzese di raddoppiare.

Alle spalle del Sant’Olcese c’è il Campi, che trovato il ritmo giusto non si ferma più e strapazza il Cà de Rissi con un secco 3-0. Il risultato matura nel secondo tempo dopo una prima frazione equilibrata con occasioni da entrambre le parti al 55° Rasero incorna di testa sul primo palo su calcio di punizione dalla sinistra e porta in vantaggio i suoi. La partita si chiude nei minuti finali con un 1-2 da KO per il Cà de Rissi. All’87° è Domi ad andare a segno e un minuto dopo Capizzi chiude il match.

Ottimo periodo di forma anche per il Mariscotti che vince sulla Sarissolese (3-2) e si appaia al quarto posto con l’Atletico Quarto. Recriminano, però gli ospiti che dopo soli quattro minuti sono in vantaggio con Di Florio che realizza un calcio di rigore. Al 20° potrebbe essere 0-2 se l’attaccante sarissolese non colpisse il palo. Il Mariscotti si ridesta al 25° con una traversa che è il preludio del gol di Solari che arriva al 35°.

Dopo un minuto Simic colpisce la traversa e Oliviero al 37° sigla il sorpasso del Mariscotti. Prima della fine del primo tempo è Piccardo che pareggia per gli ospiti con un bel gol. Il gol partita arriva al 60° della ripresa con Frisione.

Pareggia l’Atletico Quarto a Masone (1-1) una partita equilibrata che vede le due squadre aggiudicarsi un tempo a testa. Vantaggio dell’Atletico con Zero al 29°. Il pareggio arriva al 63° con Pastorino, che pareggia con un bel diagonale di destro. Atletico Quarto che rallenta la corsa quindi e si ferma al terzo posto con il Mariscotti. Masone che rimane poco dietro, 8 punti e sesta posizione.

Bella vittoria del Burlando in rimonta sul Begato che va in vantaggio al 41° con Lunetta. Nell’occasione vibranti le proteste dei padroni di casa per un fallo non fischiato dall’arbitro.

Nella ripresa errore grave del portiere del Begato che spiana la strada a Calbi per segnare il gol del pareggio. Ancora Calbi sigla il gol del sorpasso al 70°. Nel finale Ientile fallisce il rigore del possibile 2-2. Begato terz’ultimo, mentre il Burlando entra in zona playoff.

Torna a fare punti il Vecchio Castagna che pareggia con il Pieve Ligure (1-1) per effetto delle reti segnate da Tassistro in chiusura di tempo che porta in vantaggio i padroni di casa, e da Cecchi che pareggia i conti al 60°. Le due squadre gravitano in zone tranquille di classifica, sebbene per il Pieve si tratti del secondo pareggio consecutivo.

Infine Mele e Savignone danno vita a una partita interessante e ricca di gol che vede prevalere i melesi (4-2). Due squadre con un impellente bisogno di punti per risollevare una stagione iniziata male. Botta e risposta iniziale con Valente che al 7° segna l’1-0 Mele. Dopo soli tre minuti il Savignone pareggia con Parisi.

Poco prima dell’intervallo il Mele ritorna in vantaggio stavolta con Ziveri. Nella ripresa allungo del Mele che mette fra sé e il Savignone la distanza di sicurezza grazie al gol di Milite al 49°. Neanche il tempo di battere e il Mele cala il poker con Scotto che chiude i conti. La doppietta di Parisi del 59° mitiga parzialmente un risultato che condanna il Savignone ai posti più bassi della classifica.