Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torriglia inarrestabile: battuto anche lo Sciarborasca risultati

Miglior attacco e miglior difesa per i biancazzurri. Rallenta l’Isolese che pareggia e viene agganciata dal Voltri 87 e dal Fegino.

Tre partite undici gol fatti e zero subiti. Dice questo l’inizio di campionato esaltante del Torriglia che con un netto 3-0 supera lo Sciarborasca ed è ora sola in testa al campionato a punteggio pieno. Sono Verduci e Pestarino che spianano la strada a un Torriglia che pare non voglia fermarsi più e fino a questo momento si è comportata perfettamente sul rettangolo di gioco. Prima sconfitta per il Sciarborasca che nel turno odierno non è mai riuscito a entrare in partita.

Dietro rallenta l’Isolese che con Il Libraccio non va oltre a uno scialbo 0-0. Vincono le difese e il gioco bloccato che non consentono agli spettatori di vedere un calcio emozionante. Primo punto per Il Libraccio che può invece vedere il risultato odierno come un mattoncino dal quale ripartire dopo le prime due giornate amare.

I gol ci sono e sono ben quattro nella partita che, dopo il pareggio a reti bianche della settimana scorsa, conferma il Fegino come una fra le squadre più prolifiche del campionato vincendo 3-1 con il Ravecca che, al contrario è tra le difese che subiscono più gol. La partita non ha storia con il Fegino sul doppio vantaggio già dopo 20’. Il gol di Sechi intorno alla metà della gara illude gli ospiti, ma un rigore nella ripresa chiude i conti. Per il Fegino una vittoria che vale il secondo posto, mentre il Ravecca ha ancora un brutto “0” nella casella dei punti.

Al secondo posto in coabitazione con Fegino e Isolese, sale anche il Voltri 87 che con un rigore di Sanguineti al 25° supera il Galata (1-0) che, almeno nel risultato, fa un passo indietro rispetto alle belle cose mostrate nel pareggio di domenica scorsa.

Non c’è decisamente partita fra Carignano e Stella Sestrese (2-5). Dopo un inizio timoroso da entrambe le parti la Stella passa al 20° con Berto. Dopo cinque minuti il raddoppio di Aufiero. Dopo poco arriva anche il terzo gol con Bignone. Il Carignano si riorganizza e tenta di giocarsela a viso aperto così intorno a metà gara arriva il gol di Macrì su rigore assegnato dopo un’azione insistita.

Le speranze degli ospiti sono, però gelate quasi subito da Ottonello che firma il provvisorio 1-4. Poi la possibilità di riaprire la partita viene fallita colpevolmente dal Carignano che prima accorcia le distanze grazie ad un autogol di Arcidiacono, poi fallisce il rigore del possibile 3-4 ancora con Macrì. Nel finale chiude il conto Nicoletta che fa cinquina.

Buon pareggio del Nuova Oregina con il Boccadasse (2-2) che permette ai biancoblu di fare un passetto in alto in classifica. Al Sant’Eusebio le due squadre fanno due volte botta e risposta. Nel primo tempo vantaggio del Boccadasse e pareggio dell’Oregina. Secondo tempo fotocopia con gol dei locali e pareggio tempestivo degli ospiti. Secondo pareggio per il Boccadasse che comunque rimane imbattuto.

Pareggio anche fra Isolani e Pro Pontedecimo (0-0) che non si fanno male a vicenda e alla fine ottengono un punto che fa felice più la Pro che riesce così a smuovere la classifica e staccarsi dal fondo in cui era stato relegato finora. L’Isolani cerca maggiormente la vittoria, ma il fortino del Pontedecimo regge fino al triplice fischio.