Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spezia-Entella, Aglietti: “Vogliamo dare una gioia ai nostri tifosi” risultati

"Dobbiamo riuscire a trovare la porta con più continuità"

Chiavari. La caccia alla prima vittoria stagionale in trasferta, l’inviolabilità della porta biancoceleste, senza dimenticare l’ovvia rivalità regionale: i temi caldi a quarantott’ore dal derby con lo Spezia di certo non mancano.

Vincere al ‘Picco’ aumenterebbe la nostra autostima ma non ci farebbe cambiare obiettivo che è resta la salvezza – sottolinea mister Alfredo Aglietti in conferenza stampa -. I tre punti in trasferta ci permetterebbero di fare un salto di qualità ma anche in quel caso non potremmo di certo rilassarci, la classifica è corta e il campionato resta molto equilibrato“.

Spezia. “Gli aquilotti non stanno attraversando un buon periodo ma momenti del genere capitano a tutte le squadre nell’arco di una stagione – aggiunge -. Il derby è molto sentito qui da noi e vogliamo dare una gioia ai nostri tifosi. Nelle ultime trasferte abbiamo fatto bene, dobbiamo continuare su questa strada e cercare di toglierci una grossa soddisfazione”.

Difesa e attacco. “Non permettiamo agli avversari di giocare bene e per noi questo è un pregio – conclude il tecnico -. Per quanto riguarda la pericolosità offensiva, contro il Livorno abbiamo avuto poche occasioni, a Bari di più. Dobbiamo riuscire a trovare la porta con più continuità“.

Niente di meglio dei cari vecchi gradoni di zemaniana memoria per corroborare i muscoli in vista del derby. All’antivigilia della sfida del Picco, mister Alfredo Aglietti e il suo staff hanno sottoposto i ragazzi a una robusta dose di lavoro di forza. A seguire tanta tattica e partitella finale a metà campo. Per domani è prevista una seduta di rifinitura pomeridiana alle ore 17 al termine della quale la squadra partirà alla volta di Spezia.

Ieri, invece, in avvio di seduta i biancocelesti hanno svolto sessioni di addominali per poi passare ad animati torelli. Successivamente è stata la volta della tattica con focus particolare sulla fase offensiva.