Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sori, regata zonale Laser: recuperati il “Trofeo Divizia” e il “Trofeo Anmi” foto

In acqua anche i Dinghy 12' per il "Trofeo Città di Sori" ed il "Trofeo Citta di Recco"

Sori. Il Club Vela Sori ed il CAVM Recco anche quest’anno hanno accolto la classe Dinghy 12′ per l’ormai classica regata ranking list del campionato ligure 2015 organizzata sabato 10 e domenica 11 ottobre.

Grande spettacolo di vele nel Golfo Paradiso, quindi, per l’assegnazione del “Trofeo Città di Sori” e del “Trofeo Citta di Recco”, messi in palio dai rispettivi Circoli e Comuni per questa storica classe velica.

Sabato 10 ottobre il campo di regata di Sori ha ospitato in contemporanea anche il recupero della regata zonale Laser, valida per l’assegnazione degli storici “Trofeo Divizia” e “Trofeo Anmi”, che non si era potuta disputare nella data programmata di settembre causa avverse condizioni meteo marine e stato di allerta meteo dichiarato.

Nel golfo di Sori quindi, sabato si è potuto assistere ad un bellissimo spettacolo di sport e colori, con il mare calmo e scurito a chiazze di blu intenso dal vento teso di terra, dove spiccavano le boe rosse e le ventidue vele bianche dei Dinghy e dei Laser che si sono cimentati nelle tre prove portate a termine nonostante qualche raffica maligna che non ha però impensierito gli abilissimi atleti.

Gli ufficiali di regata Gian Filippo Noceti ed Emanuele Ricci hanno dimostrato la loro professionalità e competenza, portando a termine con sicurezza, senza intoppi e contestazioni la regata facendo partire i Laser quando i primi Dinghy avevano raggiunto la boa di bolina.

Encomiabili come sempre i volontari del Club Vela Sori che hanno organizzato al meglio le operazioni in mare e la logistica a terra.

Dopo la premiazione, con la partecipazione del sindaco di Sori, grande abbuffata di trofie al pesto per atleti, accompagnatori, autorità ed organizzatori.

Nella classe Laser Standard Piero Cardone (G.V. LNI Genova), dopo aver vinto le prime due prove, nella terza, causa la rottura della barra del timone, doveva lasciare il passo ad Andrea Dellacasa (CAVM Recco) che, nel conteggio delle tre prove, si aggiudicava per il secondo anno consecutivo il “Trofeo Divizia”. Il secondo posto veniva mantenuto da Piero Cardone, mentre al terzo si classificava Max Pinasi (G.V. LNI Varazze).

A seguire Andrea Serra (Club Vela Sori), Alessandro Russo (USE Ciappeletta), Giorgio Franza (Circolo Vele Vernazzolesi), Alessandro Bachi (RC Genovese), Gabriele Allavena (Club Vela Sori), Alessandro D’Urso (Club Vela Sori).

Nella classe Laser Radial, per il “Trofeo Anmi”, al primo posto Matteo Mignacco, al secondo Sandro Morchio, al terzo Lorenzo Canevello, tutti e tre appartenenti al Circolo Vele Vernazzolesi.

Tornando ai Dinghy, il “Trofeo Città di Sori”, tre prove, è stato vinto da Aldo Samele Acquaviva (CV Santa Margherita Ligure); secondo Maurizio Daccà (Yacht Club Italiano), terzo Fabio Pardelli (Yacht Club Italiano). Una sola prova per il “Trofeo Città di Recco”, nel quale ha primeggiato Giacomo Giribaldi (GV LNI Imperia).

La classifica complessiva registra il successo di Aldo Samele Acquaviva (CV Santa Margherita Ligure) davanti a Fabio Pardelli (Yacht Club Italiano) e Maurizio Daccà (Yacht Club Italiano). A seguire Paolo Ermolli (GV LNI Varese), Giacomo Giribaldi (GV LNI Imperia), Flavio Lorenzi (CN Ugo Costaguta), Guglielmo Starita (CV Santa Margherita Ligure), Francesca Lodigiani (Yacht Club Italiano), Bruno Tosco (Club Amici Vela e Motore), Francesco Damonte (CV Cogoleto).

L’ottima organizzazione del CAVM Recco ha ben operato in mare e predisposto un’area a terra destinata all’accoglienza degli automezzi, dei Dinghy e dei rispettivi carrelli, che sono stati ospitati per tutte due le giornate.

Al termine delle prove di domenica ottimo buffet e premiazione finale. Con queste regate si chiude la stagione velica agonistica organizzata per il 2015, che ha visto un nutrito e partecipato calendario che i circoli hanno promosso e portato avanti con passione, impegno, sacrificio, dotazione tecnica e rispetto della sicurezza.