Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A1: Rari Nantes Bogliasco, l’illusione dura tre tempi risultati

Pur prive di Giulia Rambaldi, le biancoazzurre tengono testa alle campionesse d'Italia. Sinatra molto soddisfatto dalla sua squadra

Bogliasco. La Rari Nantes Bogliasco è tornata battuta dalla trasferta in casa delle campionesse d’Italia del Plebiscito Padova, ma non è stata una disfatta, anzi: per oltre tre tempi le biancoazzurre hanno sperato nel colpaccio.

“Una trasferta difficile ma non impossibile”, aveva dichiarato in settimana Giulia Rambaldi, che però non ha potuto giocare la partita a causa di un infortunio. Brutta tegola per le bogliaschine. Esperienza per Viola Franci, classe 2000, alla prima convocazione nella massima serie.

Si gioca a viso aperto, a testa alta. Infatti apre le marcature la bogliaschina Maggi; risponde la patavina Barzon in superiorità. Si continua così per tutta la prima frazione di gioco, con la doppietta di Dufour e quella di Queirolo, con una superiorità a testa.

Stessa musica nel secondo tempo: a segno Boero in superiorità e Dufour su rigore, poi Queirolo e Barzon. A metà gara il tabellone segna 5 a 5.

Dopo il cambio campo colpisce per primo il Plebiscito con Barzon ma la reazione del Bogliasco è in una doppietta secca, con bum bum Dufour e l’unghiata di Giulia Millo, che incontra, come è ormai tradizione, la sorella-avversaria Alessia. Liguri in vantaggio 6 a 7.

Nel quarto tempo i sogni delle ospiti vengono spenti. Due ingenuità bogliaschine aprono la strada alle venete, che mettono a segno un poker firmato da Savioli, Queirolo, Millo e Barzon. Non molla il Bogliasco, che deve fare a meno dei consigli del suo allenatore perché espulso. Rete di Cocchiere, ma chiude il gol di Dario per l’11-8.

Mario Sinatra, allenatore della Rari Nantes Bogliasco, commenta: “Molto bene e molto brave, pur senza Giulia Rambaldi. Abbiamo giocato al punto che ad inizio quarto eravamo sopra di uno, poi abbiamo commesso alcune ingenuità e loro ne hanno approfittato, giustamente ciniche. Non mi è piaciuto l’arbitraggio che non va a togliere valore alla vittoria del Padova, meritata, ma non mi ha convinto. Ho preso un rosso e quindi un’espulsione ingiustificata a cinque minuti dalla fine della partita in un momento delicato ed importante. Nonostante ciò sono contentissimo, abbiamo giocato alla pari per tre tempi e un pezzo contro una squadra esperta e obiettivamente più avanti, dobbiamo continuare a lavorare ma le ragazze sono state proprio brave“.

Il tabellino:
Lantech Plebiscito Padova – Rari Nantes Bogliasco 11-8
(Parziali: 3-3, 2-2, 1-2, 5-1)
Lantech Plebiscito Padova: Teani, Barzon 4, I. Savioli, Mazzolin, M. Savioli 1, Queirolo 4, Millo 1, Dario 1, Fisco, Robinson, Nencha, Lascialandà, Franceschino. All. Posterivo.
Rari Nantes Bogliasco: Falconi, Viacava, Gualdi, Dufour 4, Trucco, G. Millo 1, Maggi 1, Rogondino, Boero 1, Franci, Cocchiere 1, Frassinetti, Casareto. All. Sinatra.
Arbitri: Centineo e Magnesia.
Note. Superiorità numeriche: Padova 3 su 6, Bogliasco 2 su 8 più 1 rigore segnato. Uscite per tre falli: G. Millo nel quarto tempo. Espulso Sinatra nel quarto tempo.