Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A: inedito pareggio tra Cus Genova e Pro Recco risultati

La Serie A si è aperta con il derby ligure, caratterizzato da tante imprecisioni e molto agonismo

Genova. L’atteso scontro tra Tossini Pro Recco ed Eco Eridania Cus Genova, derby del rugby ligure di alto livello, si è concluso con un pareggio 12 a 12, distribuendo così 2 punti in classifica a ciascuna delle due squadre.

Una partita tanto sentita, capitata subito alla prima giornata di campionato, che era più che mai ricca di insidie per entrambe le compagini. Ne è venuto inevitabilmente fuori un incontro intenso ma non bello, segnato anche dalla pioggerella continua e da un fastidioso vento.

Tutte e due le squadre hanno mostrato molte imprecisioni ed hanno commesso parecchi errori, mostrando di essere entrambe ancora “in rodaggio”. I biancocelesti hanno fatto vedere buone cose in alcune fasi dell’incontro e valide prestazioni individuali di diversi giocatori, ma hanno peccato troppo di indisciplina, commettendo troppi falli e trovandosi anche in doppia inferiorità numerica.

Villagra, allenatore della Pro Recco, sa bene che c’è tanto da lavorare ma è soddisfatto della prestazione e del risultato odierno della sua squadra: “Sì, sono contento: per noi questa partita era difficilissima, una prima di campionato così e per di più fuori casa. Trovo il pareggio un risultato sostanzialmente giusto e per noi era fondamentale non ripartire con una sconfitta. Abbiamo commesso tanti errori e siamo consapevoli di dover lavorare tantissimo, ma sono ottimista: la squadra ha mostrato ottime potenzialità e sono contento anche della prova dei nostri giovanissimi e dei nuovi arrivati. Certamente dobbiamo migliorare molto sulla disciplina: abbiamo fatto troppi falli ed è grave ritrovarsi in doppia inferiorità numerica, per di più nelle fasi salienti della partita”.

L’incontro si è giocato per la maggior parte attorno alla linea di centrocampo, con due squadre impegnate a fronteggiarsi aspramente ma anche molto imprecise, soprattutto in fase di attacco.

Il Recco è andato a segno due volte su azioni di rolling maul, concretizzate dall’ex Avignone (al 25° del primo tempo) e da Massone (al 30° della ripresa); Agniel ha trasformato la seconda marcatura. Per il Cus Genova hanno marcato Ciranni (al 5° del primo tempo) e Barani (al 40° del secondo tempo), con trasformazione della prima meta da parte di Borzone. Due i cartellini gialli, all’indirizzo di Cacciagrano e Metaliaj.

Tra una settimana gli squali faranno il loro esordio casalingo, ospitando al “Carlo Androne” l’ASR Milano; il Cus Genova sarà impegnato in trasferta contro lo Junior Brescia.

Il tabellino:
Cus Genova Rugby – Pro Recco Rugby 12-12 (p.t. 7-5)
Cus Genova Rugby: De Gregori (s.t. 8° Cattaneo), Perini (s.t. 25° Pallaro), D’Amico (s.t. 1° Espasa), Bertirotti, O. Imperiale, Maccari, F. Imperiale (s.t. 18° Barry), Pallaro (s.t. 1° Del Terra), Garaventa, Alberghini, Ciranni, Borzone, Heymans, Barani, Salerno. A disposizione: Casaleggio, Baldelli, Invernizzi, Lerda. All. Bordon.
Pro Recco Rugby: Avignone, Noto, Corbetta (s.t. 10° Massone), Maggi (s.t. 23° Mastrolorenzo), Metaliaj, Regesto, Giorgi, Cacciagrano, Villagra, Agniel, Cinquemani (s.t. 38° Rosa), Torchia, Tassara, Bisso (p.t. 21° Gaggero), Neri (s.t. 35° Tagliavini). A disposizione: Sciacchitano, Bedocchi, Gerli. All. Galli.
Arbitro: Falzone (Padova).