Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sant’Olcese forza 4 ed è primato solitario risultati fotogallery

Quattro vittorie consecutive, l’ultima con il Vecchio Castagna. Dietro inseguono Atletico Quarto e Campi.

Il Sant’Olcese fa 4 su 4 e vola solo in testa al girone D della seconda categoria battendo un buon Vecchio Castagna (4-2) che ha mostrato di essere una squadra preparata ancorché neopromossa.

Al “25 Aprile” passano 13 minuti e i padroni di casa segnano con Fiorito. I gialloblu non ci stanno e replicano colpo su colpo dando corpo a un primo tempo combattuto e al 36° vanno a segno con Tassistro. Poco dopo, però il Vecchio Castagna rimane in dieci uomini per un espulsione, ma non si perdono d’animo e continuano ad attaccare, ma si espongono troppo. Ne approfitta il Sant’Olcese che va di nuovo in gol al 44°, ma appena un minuto dopo c’è il nuovo pareggio ospite con Guarnieri.

Nella ripresa il vigore dei gialloblu si affievolisce, complice l’uomo in meno, così è ancora Fiorito che marca visita al 58° con un buon guizzo che significa 3-2. Infine il gol che chiude i conti arriva al 78° e conferma il Sant’Olcese come prima forza del torneo e il Vecchio Castagna come ottima squadra che resta a metà classifica.

Vince in casa anche l’Atletico Quarto che piega il Mele in extremis, solo grazie ad un calcio di rigore realizzato da Perria all’89°. Quarto fortunato e cinico capitalizza al massimo l’evento del rigore per il Mele una brutta sconfitta, nonostante la prestazione fosse nettamente all’altezza dell’avversario. Ora per i gialloblu il compito è quello di rialzare subito la testa.

Fatica anche il Campi, ma vince e sale a 9 punti insieme all’Atletico Quarto all’inseguimento del Sant’Olcese capolista. A Savignone la partita è dura, giocata su alti ritmi, ma all’11° gli ospiti passano grazie a Domi che segna su rigore. Come detto la partita è dura e faticosa per il Campi che viene meritatamente raggiunto dal Savignone al 18°.

Nella ripresa il gol partita è ancora di Domi che al 52°, su azione stavolta, è pronto a buttarla dentro Il Savignone si scatena e mette alle corde gli ospiti che, però resistono e anche in dieci per una decina di minuti “difendono il forte” conquistando tre punti preziosi. Brutto colpo per il Savignone che ha all’attivo un solo punto ed è penultimo.

Cà de Rissi e Mariscotti invece si dividono punti in classifica (7 per entrambi) e gol in campo (1-1).   A Molassana passano i locali dopo soli 4 minuti, ma non riescono a chiudere la partita nonostante alcune ghiotte occasioni. Nella ripresa il match cambia e il Mariscotti si fa più intraprendente fino a raggiungere il pareggio al 77° che alla fine pare un risultato giusto.

Pareggio anche fra Pieve Ligure e Masone (2-2) in una partita iniziata con quasi un quarto d’ora di ritardo. Avanti il Pieve che segna con Toncini dopo appena sei minuti. Minetti pareggia al 23° per gli ospiti e su questo risultato si va al riposo. Nella ripresa al 57° il Pieve Ligure rimane con un uomo in meno e dieci minuti dopo subisce l’1-2 di di De Meglio. Al 93°, però in un attacco disperato il Pieve pareggia, facendo disperare i tifosi ospiti che già pregustavano di festeggiare la terza vittoria di stagione. Per i rossoblu un punto strappato con il cuore, per il Masone tanto rammarico, ma la conferma di avere un organico competitivo.

Sempre più ultima è la Sarissolese che perde in casa la quarta partita consecutiva (1-2). A Sarissola arriva il Burlando, affamato di punti e anche più fortunato visto che il vantaggio ospite arriva grazie ad un’autorete di Bagnasco. Poco prima della fine del tempo, però Mangiapane raddoppia. Nella ripresa più Sarissolese che Burlando e infatti intorno al 60° arriva il gol di Scaduto, che illude il pubblico accorso, ma alla fine è una sconfitta. Ottimo risultato per il Burlando che esce dalla zona critica. Alla Sarissolese, invece serve qualcosa in più per salvarsi.

Pareggio senza reti fra Begato e Olimpia 1937 con i padroni di casa più propositivi, ma fermati da un ottimo (non a caso) Gatto in porta per gli ospiti e da qualche azione conclusa con troppa fretta. Le due squadre rimangono appaiate in zona playout.