Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Zenga pensa al 4-4-2 risultati

Bogliasco. Sampdoria in partenza per la trasferta di Frosinone dopo la sosta per lasciare spazio alla Nazionale. Walter Zenga non si fa illusioni: “Affrontiamo una squadra in forma, che viene da tre buonissime partite, anche se ha vinto solo una di queste. Giocano corti e hanno un grande senso di appartenenza, danno grande valore al gruppo. E questo vorrei vedere anche ogni volta che scende in campo la mia squadra, se vogliamo vincere bisogna fare capire cosa vuol dire vestire i colori della Sampdoria”.

L’obiettivo del mister è riprendere quanto lasciato contro l’Inter per cancellare il pareggio con i rimpianti contro i nerazzurri.

Sul modulo Zenga si dimostra duttile: Il 4-4-2? È un sistema attuabile e non escludo che possa essere utile anche
nel corso della partita – spiega – ad esempio Ivan, scherzando, lo chiamavo Florenzi per come gli facevo interpretare il modulo”. Ma si ragiona anche su una difesa schierata a tre. “Abbiamo lavorato in questa direzione, arriverà il momento di utilizzare moduli che fino a ora non abbiamo provato durante la gara”.

Per Zenga l’arrivo in serie A di squadre “minori” come Carpi e Frosinone può solo che far bene al calcio: “Un salto nel passato, con la sfida al Matusa, tra le case e il pubblico dei balconi”.

L’allenamento della mattinata ha visto a parte Andrea Coda, Lazaros Christodoulopoulos, Nenad Krsticic e Matías Silvestre. A questi si è aggiunto anche Fernando Lucas Martins, squalificato per la sfida del Matusa. Rientra invece Correa.