Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rifiuta di dare soldi e sigarette a un uomo in pizzeria, colpito con un pugno

Più informazioni su

Genova. Era appena uscito dagli arresti domiciliari, ma non c’è voluto molto per tornare nei guai. Un cileno di 33 anni è stato arrestato per tentata estorsione e lesioni personali aggravate.

Stanotte ha colpito con un pugno un cinese di 41 anni in una pizzeria di via Fillak a Sampierdarena.

Le volanti della polizia di Stato che sono intervenute intorno a mezzanotte e mezza: alcuni testimoni hanno indicato l’uomo che si stava allontanando, immediatamente raggiunto e fermato dagli operatori. All’interno del locale era invece presente una persona a terra ferita, che è stata soccorsa e trasportata in ospedale per le cure del caso.

Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti, che hanno tutti indicato il soggetto fermato come l’autore di un’aggressione improvvisa e immotivata nei confronti del ferito che, cadendo a terra dopo essere stato colpito da un pugno al volto, aveva battuto il capo rimanendo esanime. L’aggressore aveva poi affrontato un secondo cliente, intervenuto a fare da paciere e aveva tentato la fuga, interrotta dall’arrivo dei poliziotti.

È stato lo stesso ferito a chiarire, alcune ore dopo, quanto accaduto, raccontando in sede di denuncia di aver rifiutato una richiesta pretestuosa di denaro e sigarette da parte dell’aggressore che, per questo, lo aveva improvvisamente colpito.
Il fermato, condotto in Questura aveva già numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.