Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Registro delle unioni civili, il Comitato Diritti Civili di Rapallo: “Merita il giusto spazio in consiglio”

Il Comitato Diritti Civili di Rapallo è rammaricato per la decisione della Presidenza del Consiglio Comunale di mettere la discussione sull’adozione del Registro Unioni Civili all’ultimo punto dell’ordine del giorno della seduta odierna, nonostante la richiesta del Comitato dei giorni scorsi di invertire l’ordine del giorno.

“Tale scelta infatti impedisce una discussione adeguata di questa tematica che rappresenta una battaglia di civiltà e sottrae il confronto all’attenzione della cittadinanza. Accettiamo però la proposta del Consigliere Tasso a nome della maggioranza, ribadita dal Presidente del Consiglio Comunale, di porre la discussione sul Registro delle Unioni Civili come primo punto dell’ordine del giorno di uno dei prossimi Consigli Comunali non monotematici entro la fine dell’anno”, si legge in una nota.

“Teniamo a precisare in merito alle motivazioni addotte dal Consigliere Tasso il quale ha sottolineato che nelle trattazioni del Consiglio Comunale debba essere data la precedenza alle pratiche amministrative, che il Registro Unioni Civili è un atto prettamente amministrativo e che darebbe risposte a necessità della cittadinanza, ma queste necessità non per tutti sono prioritarie – termina il comitato, composto da Articolo Uno, Partito Comunista dei Lavoratori, Partito Della Rifondazione Comunista, Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà – Ci auguriamo che la nostra proposta, che raccoglie il consenso di buona parte della cittadinanza, abbia non solo la giusta attenzione da parte del Consiglio Comunale, ma che riscuota anche in questa sede il più ampio consenso possibile”.