Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Viale: “La Liguria fa prevenzione sulla ludopatia e il Governo vara apertura di 22 mila sale slot”

Liguria. “Come Regione Liguria abbiamo molti progetti e attività di formazione avviata per la presa a carico di pazienti affetti da ‘ludopatia’, ovvero la patologia del gioco d’azzardo compulsivo. A marzo 2016 avremo anche la prima relazione dell’Osservatorio istituito quest’anno, in concomitanza con l’introduzione della ludopatia nei Lea-livelli essenziali di assistenza, per monitorare lo stato della situazione in Liguria”.

Lo ha annunciato la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale rispondendo in consiglio regionale a un’interrogazione sull’attuazione delle leggi nn.17 e 18 del 2012 in materia di gioco d’azzardo.

“Secondo i dati sulle prese a carico dei pazienti dei Sert liguri – ha spiegato la vicepresidente – dal 2011 al 2014 siamo passati da 116 a 301 richieste, anche se è un fenomeno sottostimato visto che questi dati fotografano solo i pazienti che hanno raggiunto una consapevolezza tale della propria patologia da ricorrere alle cure, cosa che purtroppo non riguarda tutti i malati patologici d’azzardo. Come Regione Liguria siamo attenti alla prevenzione e alla formazione di personale idoneo: purtroppo dal governo arrivano provvedimenti che al contrario incrementerebbero l’offerta di sale slot e scommesse, come previsto da una misura per 22 mila nuove aperture inserite nella Legge di Stabilità”.