Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione: Amt si attivi per chiamata diretta autisti alle forze dell’ordine

Genova. “Sdegno e indignazione per quanto accaduto al disabile vittima di un’aggressione sul bus della linea 20”. Commenta così l’assessore regionale alla Comunicazione e alle politiche giovanili Ilaria Cavo.

“Abbiamo appreso con grande sconcerto quanto accaduto l’altra sera al giovane disabile – dice Cavo – si tratta di un fatto gravissimo, accaduto nell’indifferenza generale. Ancora più pesante in quanto avvenuto a pochi mesi di distanza da un’altra aggressione perpetrata ai danni di un uomo su un bus genovese”.

Anche il presidente della Regione Giovanni Toti, di ritorno da Strasburgo, si è attivato per conoscere meglio l’accaduto.

“Ci auguriamo – aggiunge Cavo – che venga individuato al più presto il responsabile e che possa essere giudicato in maniera esemplare. La Regione è al fianco della famiglia della vittima e condivide le esternazioni e lo sgomento espressi dalla madre. L’invito ad Amt è di mettere in atto, in modo davvero rapido, un sistema di chiamata diretta dai bus alla sala operativa delle forze dell’ordine. Ho contattato personalmente la Questura che in questo momento sta garantendo la vigilanza delle linee più a rischio nelle fasce serali ma non può assicurare la presenza su ogni linea, soprattutto in orari in cui la frequenza e l’affollamento dovrebbero essere un fattore di garanzia e sicurezza. I nuovi bus, di cui verrà dotata Amt, avranno un sistema di videosorveglianza che ci auguriamo possa agire come effetto deterrente”.