Quantcast
Conti in tasca

La proverbiale parsimonia di Genova: per il sindaco Doria 44 euro di cene in un anno

Una sola notte in albergo a Roma in 4 anni: pagata di tasca propria

marco doria

Genovesi parsimoniosi? Per alcuni solo una leggenda, ma certo il sindaco Marco Doria conferma la voce popolare. Merito delle sue spese, ridotte all’osso: sono infatti solo 44 gli euro utilizzati per pranzi e cene in un anno. Ovvero circa 12 centesimi al giorno: siamo lontani perfino dal proverbiale caffè.

A spulciare i conti del primo cittadino ci ha pensato Ferruccio Sansa su Il Fatto Quotidiano di oggi. Inoltre Doria non ha mai usato la carta di credito e per di più, in quattro anni di mandato, ha totalizzato una decina di viaggi all’estero. Costo complessivo di poco superiore a 1.100 euro, anticipati di tasca propria.

Più costosi i viaggi Genova-Roma per un totale di quasi 10.500 euro. Nessun albergo e ritorno in giornata, tranne in una occasione: una notte fuori casa, pagata però dallo stesso Marco Doria.

Più informazioni