Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Influenza, Puggioni (Lega): “Un plauso alla Asl 4 per i dati in controtendenza sulle vaccinazioni”

Chiavari. Alessandro Puggioni, consigliere regionale della Lega Nord, plaude Asl4 chiavarese per i dati in controtendenza sulle vaccinazioni, secondo cui l’allarmismo sui vaccini, dallo scorso anno, semina dubbi e paure che potrebbero ripercuotersi sulla campagna vaccinale che sta per partire contro l’influenza.

“Il calo – spiega Puggioni – è in atto da qualche anno. Sono in diminuzione non solo le vaccinazioni non obbligatorie, ma anche come quelle contro l’Influenza, sulla scia della preoccupazione suscitata l’anno scorso in seguito alla sospensione di due lotti del vaccino Novartis, dopo la segnalazione di alcune morti sospette. Anche le vaccinazioni obbligatorie per i bambini contro poliomielite, difterite, tetano ed epatite B registrano una considerevole flessione. Questo calo fa venir meno quella che si chiama “immunità di branco” : quanto minore è la percentuale di bambini vaccinati, tanto più elevata è la probabilità che i non vaccinati entrino in contatto con un soggetto infetto, aumentando così il rischio complessivo di epidemie importanti”.

Il consigliere Puggioni, proprio a fronte dei dati nazionali che indicano un calo delle vaccinazioni, plaude invece i dati in controtendenza diffusi in questi giorni dalla Asl 4 Chiavarese.

“La prevenzione – continua – costituisce uno dei principali obiettivi della Sanità Pubblica. Le vaccinazioni rappresentano una eccezionale scoperta che ha cambiato il volto della storia della medicina. Grazie all’utilizzo dei vaccini nella pratica medica è stato debellato il vaiolo, sono quasi scomparsi il tetano, la poliomielite, la difterite e sono state notevolmente ridotte malattie virali come l’epatite B, il morbillo, la rosolia, la parotite e le malattie batteriche come la meningite. Poter scegliere di tutelare la salute propria e dei propri figli anche attraverso le vaccinazioni raccomandate è importante e proprio per questo, il servizio di call center (800561856), voluto dal ministero della Sanità, è fondamentale per rispondere a tutti i dubbi che le persone hanno sui vaccini”.