Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova: una piattaforma tecnologica per il rapporto imprese-istituzioni

Più informazioni su

Genova. A Genova nascerà una piattaforma tecnologica che, nell’ambito di “Smart City” possa essere di raccordo tra il mondo delle imprese e il mondo delle istituzioni. Ad annunciarlo l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Genova, Emanuele Piazza, intervenuto alla tappa genovese di #Territoridigitali, roadshow nazionale di Confindustria digitale.

“La sensazione – ha spiegato Piazza – è che Genova sia arrivata al nocciolo come bisogno di ripresa e quindi c’è da parte di tutti una maggiore disponibilità al dialogo. La piattaforma, quindi, servirà per condividere informazioni, individuare possibilità di ricerca comune ad esempio sui fondi europei e avviare relazioni con altre aree territoriali in un contesto di internazionalizzazione. Affrontare questa sfida vuol dire creare i presupposti della digitalizzazione all’interno delle istituzioni, creando una rete con l’Università e il mondo della ricerca. Questa sfida si gioca su macroaree e quindi per noi sul Nord Ovest: questa innovazione tecnologica ci consentirà di ancorarci stabilmente al Nord Ovest, alla zona più produttiva del Paese. Dobbiamo abbattere la reciproca diffidenza perché – conclude Piazza – le istituzioni con l’aiuto dei privati possono innovarsi e le imprese possono
trarre beneficio dal dialogo con le istituzioni anche di altre città”.

La Liguria conta 75 start up innovative, iscritte al registro imprese delle Camera di Commercio,che rappresentano l’1,7% del totale nazionale. Una classifica che vede la Lombardia al primo posto con 918 start up innovative (21,6% del totale), seguita da Emilia-Romagna (501), Lazio (416), Veneto (323) e Piemonte (296). La Liguria, quindi, in una posizione medio bassa, anche se supera le 25 start up della Basilicata, le 18 del Molise e le 11 della Valle d’Aosta. Per quanto riguarda i dati sulla digitalizzazione la Liguria resta in chiaroscuro. Alcuni indicatori evidenziano un trend in linea con la media nazionale: gli utenti internet sono il 60,1%, a fronte di una media nazionale del 57,3%; le persone che non
hanno mai usato internet sono il 37,2% (media nazionale 38,3%); il 60% delle famiglie ha un collegamento a internet (la media nazionale è del 64%); il 48,9% degli utenti internet over 14 anni usa l’e-Commerce (44,6% a livello nazionale). Ci sono, poi, alcuni segnali di crescita nel territorio: su 71 mila imprese attive nella provincia di Genova, 4.136 sono imprese digitali (5,8% del totale) con 16.752 addetti, con una crescita, rispetto al 2011 del 3%. Restano, però, alcuni indicatori su cui riflettere che riguardano il grado di utilizzo di internet nelle imprese (36% in Liguria a fronte di una media nazionale pari al 39,3%) e il basso numero di start-up innovative.