Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, oggi volantinaggio dei Giovani di Forza Italia contro lo ius soli

Genova. Il governo Renzi ha approvato martedì alla Camera il disegno di legge grazie al quale chiunque sia nato o nasca in Italia potrà richiedere di divenire cittadino italiano.

A questa decisione, si oppongono i giovani genovesi di Forza Italia, che oggi dalle 12 alle 16, daranno vita a un volantinaggio di fronte alla Mondadori di Via XX Settembre. Contestualmente, verranno consegnati anche volantini contrari al mercato abusivo di Corso Quadrio legalizzato dalla giunta comunale.

“È assurdo che in un momento di crisi economia con problemi ben più gravi da affrontare, il Governo pensi a svendere la cittadinanza italiana, sostituendo lo ius sanguinis con lo ius soli”. Così Tomaso Giaretti, consigliere del Municipio I Centro Est e Coordinatore metropolitano di FI Giovani Genova.

“Non sono contrario per partito preso – continua Giaretti – ma L’Italia è stata creata in più di 150 anni dal sangue dei nostri avi e trovo assurdo che si voglia sostituire questo sangue versato ed i valori che rappresenta con la compilazione di alcuni moduli. Essere italiani non deve e non può essere ridotto ad una scartoffia firmata e bollata. L’Italia prima di uno stato è una storia,una cultura, una tradizione ed una lingua”.

A Giaretti fanno eco anche Giambattista De Cian e Stefan Vartosu, rispettivamente responsabile affari esteri e responsabile integrazione dei giovani di Forza Italia. “Nel bel mezzo di un’emergenza immigratoria senza precedenti – afferma De Cian – facilitare le pratiche burocratiche per la richiesta di cittadinanza duplicherà i flussi migratori portando il paese al collasso e la cittadinanza all’esasperazione. Col Mar Mediterraneo già ridotto ad un cimitero, non ci pare una saggia decisione quella di incentivare le partenze dal Nord Africa, fatto che comporterà un incremento delle vittime tra i disperati che credono di giungere nel paese del Bengodi”.

Conclude Vartosu: “Data la situazione in cui versa il sistema di accoglienza,il governo avrebbe dovuto porre fine a quello che è diventato un business e prendere in mano la situazione invece, come al solito, ignora i veri problemi per dedicarsi a riforme ideologiche che di fatto in questo caso trasforma una facoltà decisionale in un mero processo burocratico. L’integrazione non si fa tramite riforma ma con un impegno costante delle istituzioni a partire dalla Pubblica Amministrazione fino all’educazione senza dimenticare la sicurezza”.

Chiosa finale di Giaretti su Corso Quadrio: “Siamo al paradosso. Una giunta comunale che si arrende alla malavita e all’abusivismo, credendo addirittura di debellare un fenomeno tale,semplicemente spostando la problematica da Via Turati a Corso Quadrio, dimenticando inoltre, che tale area nel PUC, avrebbe dovuto essere adibita come parcheggio. È piuttosto evidente come il Sindaco Doria e la sua giunta non si facciano scrupoli nello scendere a patti con gli abusivi piuttosto che tutelare i commercianti ed i cittadini esasperati che pagano le tasse comunali più alte d’Italia. Questa situazione deve finire, noi di Forza Italia Giovani non ci arrendiamo”.