Quantcast
Cronaca

Genova: “Il Comune ‘sbaglia’ il bando per il servizio di caffetteria dentro al Carlo Felice”

carlo felice

Genova. Una svista clamorosa. Così Fiepet Confesercenti giudica il contenuto del bando per l’affidamento in concessione del servizio di bar, caffetteria e catering nei locali interni del Teatro Carlo Felice pubblicato dal Comune di Genova, nel quale viene indicata una superficie di 57 metri quadrati (troppo pochi rispetto ai 60 che vengono richiesti secondo quanto disposto dal Piano dei pubblici esercizi per la Zona 1 del perimetro cittadino ) e che, per altro, non risponde nemmeno ad una serie di altri criteri qualititativi, previsti dal Piano stesso.

“Giudichiamo l’apertura del bando un errore clamoroso non solo sotto il profilo formale, ma anche della sostanza – riflette Cesare Groppi, segretario di Fiepet Confesercenti Genova – Al di là del fatto che all’interno del teatro è già presente un’attività analoga e numerosi sono i bar della zona che offrono lo stesso servizio negli orari serali, infatti, rischia di profilarsi una situazione paradossale, e cioè che il Comune poi non conceda l’autorizzazione ad aprire a chi risulterà vincitore del bando, proprio perché la superficie messa a gara manca dei requisiti richiesti dal Piano che la stessa amministrazione ha predisposto”.