Dopo il ponte monumentale

Furgone ancora sequestrato, ambulante occupa il palazzo di giustizia a Genova video

Protagonista ancora una volta Pino Mamone, che aveva tenuto la città con il fiato sospeso solo qualche settimana fa

Ambulante minaccia di buttarsi dal Ponte Monumentale

Genova. Pino Mamone, l’ambulante che solo poche settimane fa ha minacciato di lanciarsi per ben due volte dal Ponte Monumentale di via XX Settembre, questa volta ha occupato il palazzo di giustizia.

E’ accaduto questa mattina attorno alle 12: l’uomo è salito fino all’11esimo piano ed è riuscito a parlare con il presidente del tribunale Claudio Viazzi. Solo dopo il colloquio ha lasciato la struttura. Il presidente ha consigliato all’ambulante di rivolgersi all’Ordine degli avvocati per essere assistito da un legale.

Mamone protesta contro il sequestro del suo furgone-paninoteca dovuto ad alcune multe non pagate. “Il comune mi ha concesso la rateizzazione delle multe – ha spiegato – ma il mezzo è ancora sotto sequestro e così non posso lavorare”.

leggi anche
pino mamone ponte monumentale
Genova
Ambulante prova di nuovo a lanciarsi dal Ponte Monumentale: subito fermato
Ambulante minaccia di buttarsi dal Ponte Monumentale
Genova
Genova, minaccia di lanciarsi dal Ponte Monumentale: ambulante rischia 2 denunce
Ambulante minaccia di buttarsi dal Ponte Monumentale
Via xx settembre
Minaccia di buttarsi dal Ponte Monumentale: ambulante scende dopo 5 ore
emanuele rubino ambulante arrestato
17 giorni
Genova: protestò per una multa, 81enne finisce in carcere