Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Forza Italia Giovani lancia campagna nazionale contro lo ius soli

Genova. “Non svendiamo la cittadinanza”, “‪#‎noiussoli‬” e “‪#‎italianinelsangue”’: è la campagna social promossa da Forza Italia Giovani per dire “no” alla nuova legge sulla cittadinanza. I giovani azzurri hanno lanciato da questo fine settimana una mobilitazione su Twitter e su Facebook che proseguirà fino a martedì, giorno del voto finale alla Camera sul ddl sulla cittadinanza, per manifestare la loro contrarietà al principio dello ius soli.

“Di questa nuova legge sulla cittadinanza si sta parlando davvero troppo poco  – spiega Annagrazia Calabria, leader del movimento giovanile di Forza Italia e prima firmataria degli emendamenti azzurri al testo – I ragazzi che militano in Forza Italia hanno voluto attirare l’attenzione su un tema importante, destinato a ripercuotersi sui futuri equilibri del nostro Paese. Ho deciso di rimettere il mio mandato da relatrice del ddl perché su un testo che avrebbe dovuto essere condiviso abbiamo dovuto registrare l’arroccamento ideologico del PD. Ora stiamo continuando la nostra battaglia in Aula perché per noi essere italiani è un orgoglio: non si diventa cittadini in virtù di un automatismo, ma attraverso un percorso di vera integrazione”.

A fianco dell’onorevole Calabria si schiera anche Marco Ghisolfo, Coordinatore di Forza Italia Giovani Liguria, che chiosa: “Quello che il Governo Renzi sta portando avanti sulla riforma delle regole per l’ottenimento della cittadinanza è una vera pazzia e comporterà ulteriore spesa pubblica oltre che gravi conseguenze umane: non potranno infatti che aumentare i flussi migratori attirati dalla vana speranza di una vita nuova e migliore in Italia. Noi militanti liguri siamo totalmente d’accordo con la linea intrapresa a livello nazionale da Forza Italia Giovani e abbiamo anche caricato su youtube un video dal titolo “#NOIUSSOLI” per spiegare cosa comporterà questo provvedimento e per raggiungere con un messaggio semplice e chiaro il maggior numero di liguri possibile”.