Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, quinta partita di fila senza subire reti: con il Livorno è 0 a 0 risultati

Un palo colpito da Sini nel secondo tempo tra i pochi sussulti di una gara avara di emozioni

Chiavari. Quinta partita consecutiva senza sconfitte, tutte senza subire reti. L’Entella continua nel periodo positivo, pareggiando 0 a 0 con il Livorno. Per i chiavaresi è il terzo pareggio stagionale, grazie al quale salgono a 12 punti, che valgono il 13° posto in classifica.

Così come quella di tre giorni prima con il Bari, la partita con i labronici è stata avara di emozioni. Nel primo tempo meglio gli ospiti; nella ripresa sussulto con un palo colpito da Sini e più Entella che Livorno, ma le occasioni da rete create sono poche.

Aglietti schiera un 4-3-1-2 con Iacobucci; Zanon, Pellizzer, Ceccarelli, Belli; Palermo, Troiano, Volpe; Cutolo; Caputo, Petkovic. In panchina siedono Paroni, Sini, Zigrossi, Costa Ferreira, Gerli, Masucci, Sforzini, Otin Lafuente.

Panucci risponde con un 4-2-3-1 con Pinsoglio; Maicon, Ceccherini, Vergara, Gasbarro; Luci, Cazzola; Aramu, Pasquato, Jelenic; Vantaggiato. A disposizione ci sono Ricci, Lambrughi, Gonnelli, Calabresi, Kukoc, Biagianti, Schiavone, Palazzi, Comi.

In una serata piovosa arbitra Nasca della sezione di Bari, coadiuvato da Santoro (Catania) e Baccini (Conegliano); quarto uomo Perotti (Legnano).

La prima nota è al 5° con l’ammonizione a Troiano, per un intervento falloso su Vantaggiato. Dopo una punizione calciata sulla barriera da Cutolo, al 14° Iacobucci respinge in angolo un destro dal limite di Pasquato.

Jelenic ci prova da fuori area, palla a lato. Al 16° cartellino giallo per Vantaggiato, per una scivolata su Palermo. L’Entella si fa avanti e Petkovic crea scompiglio in area ospite; lo ferma in extremis Cazzola.

Al 29° Vantaggiato, da posizione defilata, fa partire un fendente che si spegne di un soffio a lato. Gli amaranto fanno il gioco, la squadra locale è arroccata sulla difensiva. Prima Pasquato e poi Gasbarro concludono da lontano, senza creare problemi a Iacobucci.

Al 36° Jelenic va al tiro dai venti metri, il portiere biancoceleste para ma non trattiene, sul pallone si avventa Vantaggiato ma è in fuorigioco.

Prima sostituzione al 42°: entra Sini al posto di Zanon. Dopo un minuto di recupero si va al riposo sullo 0 a 0.

Sul “Comunale” piove sempre più forte. All’11° cross di Jelenic, in area Vantaggiato cerca l’aggancio ma non gli riesce. Un minuto dopo viene ammonito Ceccherini per aver atterrato Caputo. Sulla susseguente punizione Sini calcia a rete: il suo sinistro centra il palo interno.

Il Livorno replica con Pasquato che scambia con Jelenic e conclude, Sini si oppone e respinge. Al 24° sponda di Vantaggiato per Luci: destro al volo e pallone a lato di poco.

Aglietti toglie Petkovic e manda in campo Masucci. Tra il 26° e il 31° l’arbitro estrae tre cartellini gialli: ne fanno le spese Cazzola, Masucci e Volpe.

Al 34° dentro Costa Ferreira per Cutolo nell’Entella, Schiavone per Cazzola nel Livorno. Dopo un tiro di Sini da fuori area che termina alto sopra la traversa, al 37° nuovo cambio tra gli ospiti: Kukoc al posto di Aramu.

Le due squadre si accontentano del pareggio e non provano più a costruire azioni da rete. Si annotano solamente un colpo di testa di Troiano facile preda per Pinsoglio e l’ammonizione di Pasquato nel terzo dei quattro minuti di recupero.