Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Edili, Paita (Pd): “La giunta convochi tavolo con le imprese per ricollocarli nei cantieri”

Più informazioni su

Genova. “In Liguria ci sono 4.000 lavoratori edili senza lavoro né stipendio da oltre 2 anni, ma con una grande esperienza e un’altissima professionalità. La precedente amministrazione regionale di centrosinistra aveva affrontato il problema riuscendo a farne assumere 60 nei cantieri del Terzo Valico e firmando il 5 maggio scorso un protocollo per allargare questo metodo della trattativa tra imprese, sindacati ed enti locali anche ai cantieri delle altre opere in avvio. In 5 mesi l’attuale Giunta non ha fatto nulla; il tavolo con le imprese per i cantieri del dissesto idrogeologico non è stato convocato neanche una volta”. Lo ha dichiarato la Capogruppo PD Raffaella Paita al termine di un incontro avvenuto in mattinata tra i Capigruppo in Consiglio Regionale e i lavoratori edili liguri che chiedono di essere reimpiegati nei tanti cantieri che stanno per essere aperti sul territorio.

“Da quando è assessore – ha proseguito Paita – Giampedrone non ha portato un euro di investimenti sul territorio ligure. Tutti i cantieri che verranno aperti prossimamente sono riconducibili a finanziamenti ottenuti dalla precedente amministrazione di centrosinistra”.

“Bisognerebbe però che almeno la Giunta Toti facesse uno sforzo per gestire al meglio il patrimonio di risorse che gli abbiamo lasciato – conclude Paita – Esiste uno strumento, come il tavolo di trattativa con le imprese e i sindacati, che potrebbe dare lavoro a tanti edili rimasti disoccupati per favorire occupazione di qualità. Lo convochino al più presto”.

Il Consiglio Regionale, su sollecitazione dei lavoratori e per iniziativa del Gruppo PD, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno in questo senso.