Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Derby Primavera, Sampdoria-Genoa finisce 0-0

Un giusto pari, ma senza lampi illuminanti

Sestri Levante. Parte aggressiva la Samp del neo tecnico Marco Masi, alla ricerca del recupero palla già nella metà campo del Genoa di mister Cristian Stellini, ottenendo subito un paio di calci d’angolo, sul primo dei quali esce bene Sommariva, smanacciando fuori area.

Al 13° Merkaj va sul fondo e crossa teso per Baumgartner, che alza sopra la traversa.

Al 18° Panico (già due presenze in Serie A) prova il tiro da lontano.

Al 26° palla tagliata molto interessante di Calò per Ponce, che in leggero ritardo non ci arriva in scivolata.

Al 31° Sommariva si supera, mettendo in angolo una conclusione di sinistro di Baumgartner, su assist di Merkaj.

Al 33° risponde Panico, impegnando Gallino.

Al 34° Ricozzi da lontano sfiora la traversa, cercando si sorprendere Gallino.

Al 41° si infortuna Merkaj su intervento di Parente e rientra, restando in campo zoppicante fino a fine primo tempo

Al 43° “regalo” di Sommariva a Ponce, che non capitalizza l’errore di disimpegno del portiere rossoblu, sparando a lato.

Al 46° Serinelli atterra Panico al limite e sulla susseguente punizione lo stesso Panico colpisce in pieno la traversa, riequilibrando le occasione avute dalle due squadre.

Si riprende, dopo l’intervallo, con Vrioni al posto di Merkaj e c’è subito una bella conclusione del “10” genoano Chicchiarelli, di poco sopra la traversa.

Al 51° conclusione out di Serinelli.

Al 63° Masi cambia assetto tattico, fa uscire la punta Ponce per il centrocampista Dotto, con Baumgartner avanzato nella posizione di trequartista.

Al 66° giocata individuale di Vrione che impegna severamente Sommariva, ma è il Genoa a fare la partita da inizio ripresa, con un ottimo Panico, fra i migliori dei rossoblu con Ricozzi, dai cui piedi nasce il gioco dei grifoni.

Al 70° proprio Panico (che nei movimenti ricorda il centravanti del Siviglia, ex Genoa e Borussia, Ciro Immobile) sfiora il goal con un tiro che lambisce il palo alla sinistra di Gallino.

All’82° giallo per Parente (terzo per il Genoa, dopo Fassone e Piscopo) per fallo su di Di Nardo… squadre stanche e gioco confusionario, comunque meglio i rossoblu, dopo un bel primo tempo blucerchiato.

All’85° ne arriva la conferma da un gran tiro di Ricozzi, deviato con un bell’intervento da Gallino, seguito subito dopo da un sinistro di Panico fuori di un metro.

Squadre lunghe e grande intensità nei minuti finali… al 91° salvataggio in scivolata di Defilippi e sulla azione successiva Dotto va a conquistarsi caparbiamente un calcio d’angolo… senza esito… finisce 0-0 una gara combattuta, che accontenta (ma anche delude) entrambe le formazioni per lo sforzo profuso, peraltro senza lampi illuminanti.

Sampdoria: Gallino: Defilippi, Tissone, Cioce, Varga, Serinelli, Bacigalupo, Calò, Ponce (dal 63° Dotto), Baumgartner (dal 75° Di Nardo) Merkaj (dal 46° Vrioni).

A disposizione: Cavagnaro, Guida, Massa, Garrè. Matulevicius, Bondi, Tommasini

Genoa: Sommariva, Ierardi, Parente, Scannapieco, Ricozzi, Annibal, Corsinelli, Fassone (dal 75° Matarese), Panico, Chicchiarelli (dal 58° Asencio Moraes), Ghiglione (dal 68° Kevin Piscopo).

A disposizione: Bellussi, Mahrous, Delli Carri, Capotos, Nuti, Quaini, Palesi, Faccioli, Samb Ndiaye

 

Arbitro: Tardino di Milano

Assistenti: Novellino e Lombardi di Brescia