Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Daniel e Carola Falconi insieme per un corso di difesa personale foto

Realizzato con il supporto della Rari Nantes Bogliasco, il progetto vedrà unire l’esperienza da boxeur del padre e il dinamismo della figlia, portiere della Rarirosa

Bogliasco. La Rari Nantes è per gli atleti che ne fanno parte una grande famiglia, ma nel caso di questa nuova iniziativa il concetto è reso ancora più stretto. Si tratta di una collaborazione fra un padre e una figlia. Il padre è Walter Daniel Falconi ex campione argentino di boxe che negli anni Ottanta arrivò in Italia e proprio a Bogliasco trovò l’amore.

Da quell’amore nacquero Carola ed Elena Falconi che i tifosi della Rarirosa conoscono bene visto che difendono le porte delle rispettive squadre bogliaschine. Carola in particolare è la protagonista di questa nuova avventura appena nata chiamata “Cross Training Difesa Personale”. Per entrambi una scommessa che non toglierà dalla piscina Carola, anzi proprio la “Gianni Vassallo” sarà la sede di queste manifestazioni. Sia ben chiaro che la giocatrice non ha nessuna intenzione di appendere la calottina al chiodo.

Di cosa si tratta lo spiega bene Carola: “Papà aveva il progetto di tornare ad insegnare, io mi sono laureata l’estate scorsa, dopo qualche anno di gavetta mi sento pronta. Lavoriamo a corpo libero e con piccoli attrezzi. L’obiettivo è incrementare forza, velocità, tono muscolare: si perde peso perché l’attività è armonica e strutturata.”

Una nuova proposta con attenzione all’equilibrio metabolico, alla struttura muscolare ma anche alla propria consapevolezza, impariamo principi che potranno essere utili nella vita. E poi è una cosa tutta mia e di papà.”

La pallanuoto ha avuto un impatto importante nella vita di Carola, ma anche in quella del padre che se ne innamorò una volta conclusa la propria attività di boxeur, e in questo progetto c’è molto, soprattutto dal punto di vista mentale, della pallanuoto: “Nel mio ruolo  la parte psicologica è fondamentale, – spiega ancora la giocatrice – certe astuzie o decisioni prese in frazioni di secondo sono fondamentali, nello sport possono cambiare il risultato, nella vita te la possono salvare”.

Il nuovo progetto ha ricevuto il pieno sostegno da parte della Rari Nantes che ha visto in esso una via per migliorare ancora e un utile supporto all’attività agonistica.