Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cogorno maglia nera della differenziata, M5S: “Comune introduca raccolta dei rifiuti a domicilio”

Cogorno. “E’ di questi giorni la notizia che la Giunta regionale ligure ha varato un disegno di legge che stabilisce come obiettivo almeno il 50% di raccolta differenziata entro il 2016. Chi non raggiungerà questo obiettivo verrà sanzionato (25 euro per ogni tonnellata di rifiuto non differenziato). Il Comune di Cogorno è tra le maglie nere dell’intera regione con una percentuale di differenziato del 20,9% (dati 2014)”. A scriverlo sono Riccardo De Giorgi e Enrico Cinque, esponente del Meetup 5 Stelle.

“Già quest’anno – spiegano – i cittadini di Cogorno hanno visto aumentare i costi in bolletta della TARI del 20% rispetto all’anno precedente. Proprio la quota di addizionale che viene applicata a livello di ambito territoriale per il mancato raggiungimento degli obiettivi minimi. Il modello da perseguire è verso una strategia a “rifiuti zero”.

“La normativa europea in merito è chiarissima e mette al primo posto nella gerarchia della gestione dei rifiuti la prevenzione. Ci auspichiamo – concludono – una rapida inversione di tendenza da parte dell’amministrazione, attraverso l’introduzione della raccolta domiciliare con tariffa puntuale”.