Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Campomorone, Via dell’Acciaio e Campese duellano per il primato risultati

Vincono tutte le squadre di vertice, con la GoliardicaPolis che potrebbe aggiungersi al trio che deve ancora riposare. Leivi a valanga sullo Struppa

In Prima Categoria girone C il campionato è ancora più aperto che mai, e non potrebbe essere diversamente, giunti alla 4^ giornata.

Con il Mura Angeli a riposo, torna in campo la Sampierdarenese che a Campo Ligure dà vita a una partita animata e accesa che vede prevalere, però i padroni di casa con un rotondo 2-0. Dopo 4’ gli ospiti hanno subito l’occasione per mettere in discesa il risultato grazie a un calcio di rigore che, però Rizqaoui fallisce.

Puntualmente si verifica la legge del gol sbagliato – gol subìto e al 32° Criscuolo è freddo dal dischetto ed è 1-0 Campese. La ripresa vede un match combattuto, ma equilibrato. Al 70° l’arbitro fischia il terzo penaly di giornata, ancora per i locali. Questa volta, però Criscuolo si fa ipnotizzare dal portiere sampierdarenese che para. Gli ospiti ci provano, ma la porta campese è stregata e al 95° Codreanu chiude i conti siglando il 2-0 che porta in testa alla classifica la squadra di Campo Ligure.

La vetta della classifica vede in coabitazione Campese, Vecchia Audace Campomorone e Via dell’Acciaio. Le ultime due vincono entrambe in trasferta. La V.A. Campomorone espugna il campo del San Bernardino Solferino, squadra che non riesce più a vincere dopo l’ottimo campionato dell’anno scorso. In campo, però è difficile spuntarla contro una squadra con un Draghici in queste condizioni. La partita non ha gran storia con i campomoronesi che dominano il campo e colgono anche una traversa al 18° con Costigliolo.

A inizio ripresa il bomber Draghici sale in cattedra con un gran tiro da fuori area che supera il portire. Al 78° il raddoppio grazie ad un bell’assist di Demontis. Il 2-0 chiude i conti fa sognare il Campomorone.

Vittoria anche del Via dell’Acciaio alla quale basta un gol per avere la meglio sul Prato 2013. La rete arriva al 20° con Ferraro che realizza il calcio di rigore assegnato dall’arbitro. Partita equilibrata che scorre fino al 60° quando Giardina viene atterrato e il Prato reclama un rigore che, però per l’arbitro non c’è. L’episodio innervosisce gli animi, ma il risultato non cambia.

Dietro al trio di testa c’è la GoliardicaPolis, forte di aver già riposato in campionato, che rimane in scia grazie ai gol realizzati al 4° da Morasso e pochi secondi dal duplice fischio da Bertulla contro la Calvarese che accorcia al 55° con Segale, ma non riesce a completare la rimonta. Per la Calvarese quindi arriva la terza sconfitta in quattro partite che inizia a far preoccupare i tifosi.

Il Leivi si abbatte come un tifone sullo Struppa, sempe più ultimo ora, con cinque gol. Nigro, Bagnato, Miele e due volte Asimi danno i tre punti alla squadra levantina, alla sua seconda vittoria in stagione.

Tre punti anche per il San Siro Struppa che sembra aver smaltito l’avvio schock di campionato (7 gol subiti nelle prime due partite), con la seconda vittoria consecutiva. Contro il PonteX la partita comincia in salita per gli ospiti che dopo 15° subiscono il gol di D’Isanto ben servito da Stradi.

La reazione arriva dopo l’intervallo. Nella ripresa infatti il San Siro mette in campo più voglia di vincere e reattività andando quasi subito sull’1-1 con Parisoli che segna un gran gol al 47°, per poi mettere la freccia con il definitivo 1-2 di Lalli che al 75° ribalta il risultato. Il PonteX ora è penultimo.

Al San Gottardo invece basta una rete segnata dopo appena quattro minuti da Serpe per avere la meglio su un Bogliasco poco preciso. L’attaccante dei padroni di casa si libera bene sul filo del fuorigioco e ricevendo da Obino e trovandosi a tu per tu con il portiere avversario Burlando lo supera con un preciso rasoterra.