Quantcast
Girone b

Calcio a 5, Serie B: Tigullio abbonato al pareggiorisultati

Terza sconfitta di fila per il Città Giardino

Priamar calcio a 5 - Tigullio

Genova. Il pareggio nel calcio a 5 è piuttosto raro, ma nel girone B della Serie B si sta rivelando una consuetudine. Su 24 incontri fino ad oggi disputati, ben 7 sono terminati con il segno “X”.

Il “responsabile” è in gran parte il Tigullio, che ha pareggiato tre dei quattro incontri giocati. A differenza di quanto accaduto con l’Elmas la Poggibonsese, però, il 4-4 casalingo con la Sangiovannese ha il sapore di due punti persi e non di uno guadagnato.

Il team condotto da Stefano Pinto, infatti, si è portato in vantaggio per 4 a 2 e ha subito la rimonta degli ospiti nel finale di gara.

Al primo calcio d’angolo il Tigullio passa con un tiro dalla distanza che filtra tra una selva di gambe e viene deviato sotto porta da Di Pace. Gli ospiti replicano: Bonifacio pareggia al 5°. I padroni di casa giocano un futsal molto aggressivo che li porta ad esaurire al 13° il bonus falli; al 16° Liburdi subisce l’ennesimo intervento irregolare e si presenta al disco del tiro libero battendo il portiere locale con un preciso tiro all’incrocio dei pali. Cerezuela sventa un paio di occasioni dei chiavaresi e quando il primo tempo sta per finire un errore in disimpegno degli ospiti, a 13″ dal termine, permette al Tigullio di segnare il gol del 2 a 2.

La ripresa si apre nel migliore dei modi per i locali: ancora un errato appoggio difensivo avversario porta al vantaggio del Tigullio e, dopo tre opportunità fallite dai toscani, su una punizione arriva il 4-2. I liguri esariscono il bonus falli all’8° e la Sangiovannese ha l’occasione di riaprire la gara con due tiri liberi, ma Pisconti non riesce a segnare. Antonio Fernandez accorcia le distanze; poco dopo arriva l’espulsione per doppia ammonizione di capitan Luise e Liburdi si vede ribattere il susseguente tiro libero. Ma la pressione degli azzurri è costante e a 1’15” dal termine ancora lo spagnolo Antonio Fernandez mette dentro la rete del pareggio. Nel finale Liburdi viene espulso lasciando i suoi in inferiorità numerica fino al termine della gara, ma il Tigullio non va oltre un tiro da fuori del brasiliano Sousa che Cerezuela devia in angolo. Arriva così il triplice fischio che mette fine ad un match combattuto ed avvincente nel quale entrambe le squadre possono rammaricarsi per aver mancato l’occasione di vincere.

Dopo la vittoria all’esordio, il Città Giardino ha subito tre sconfitte. Sul campo del Città di Massa i biancoarancioni sono stati battuti 3-0. Due trasferte, nessun gol segnato e solamente 6 reti all’attivo in quattro turni: il reparto offensivo non gira come dovrebbe. Il mister Alessandro Geanesi, però, ha ancora a disposizione tanti incontri per risolvere i problemi e condurre la squadra alla salvezza.