Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco-Recco, il post partita. Pomilio: “Soddisfatto della prestazione della mia squadra” risultati fotogallery

Bettini: "Non potevo chiedere di più ai miei ragazzi"

Bogliasco. Soddisfazione da ambo le parti dopo il derby del terzo turno della Serie A1. In casa bogliaschina c’è un po’ di rammarico per alcuni episodi e per il passivo, ma con la consapevolezza di aver impegnato la squadra più forte del campionato. Per la Pro Recco felicità per la vittoria e per la buona reazione al difficile avvio.

Abbiamo giocato una partita buona, con ritmo – afferma Daniele Bettini, allenatore del Bogliasco -: non potevo chiedere di più ai miei ragazzi. Peccato. Abbiamo anche sbagliato tanto, non sarebbe giusto soffermarsi sugli errori esterni. Ma se a parti invertite non fossero stati fischiati due rigori così eclatanti non so cosa sarebbe successo. Mi dispiace perché il finale non sarebbe stato così schiacciante. Dobbiamo migliorare, essere più incisivi e cinici, toglierci di dosso quella ruggine che abbiamo. La nostra strada è lunga, in salita, ma noi facciamo del nostro meglio”.

Amedeo Pomilio, allenatore della Pro Recco, dichiara: “Soddisfatto della prestazione della mia squadra, per la prestazione difensiva, per la crescita e l’intensità. Stiamo completando una fase di carico importante e si vede. Abbiamo stentato all’inizio, il Bogliasco ha giocato un’ottima partita, energica, considerando che hanno giocato mercoledì scorso. I miei complimenti perché sono stati all’altezza per due tempi. E’ la prima volta che vengo alla ‘Vassallo’ come allenatore di club e l’emozione è grande, vasca ostica e il Bogliasco lo sa: vendono cara la pelle, sempre, ed è giusto così. I giovani stanno crescendo, qui il movimento è vivo ed il Trofeo del Giocatore fa onore alla società, con una prima squadra con una mentalità combattiva e non ce ne sono tante così, complimenti: un gruppo unito e si vede”.

Massimo Giacoppo riassume così: “Siamo in pieno carico di lavoro e ci aspettavamo un match così, un po’ contratto. Dovevamo entrare in partita e una volta fatto è andata come doveva“.

Sandro Sukno dice: “Sono contento e felice di essere tornato; come immaginavo mi sono trovato subito bene. Proprio come tre anni fa. Per quanto riguarda il campionato è tutto nuovo per me, non è facile perché tutti contro di noi danno il massimo. Continuiamo a lavorare forte, come stiamo facendo”.

Risultato giusto perché c’è tanta differenza tra noi e loro ma ho visto la squadra che speravo di vedere fino al terzo minuto del quarto tempo sul 7-4 – sono le parole di Claudio Gavazzi, presidente del Bogliasco -. Il Recco era stupito, non si capacitavano come riuscissimo a tenere ritmo e qualità di gioco. Sono fiero di tutti i ragazzi che hanno dato vita ad una prova straordinaria, ora possiamo andare avanti”.