Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Blitz pro no borders al commissariato di piazza Matteotti: scritte e danneggiamenti foto

Più informazioni su

Genova. Blitz questa notte davanti alla sede del commissariato centro in piazza Matteotti a Genova dove, intorno a mezzanotte, sono stati lanciati fumogeni contro l’atrio del palazzo ed è stata danneggiata una volante della polizia. Sul vetro della banca è comparsa la scritta: “Polizia infame” e “Ventimiglia no borders”.

Il blitz sembra essere una risposta a quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri a Ventimiglia dove al termine del corteo no borders alcuni manifestanti che continuavano a presidiare la stazione ferroviaria sono stati caricati dalle forze dell’ordine.

I responsabili sono 15, forse 20 no border genovesi, reduci dagli scontri avvenuti poche ore prima a Ventimiglia che hanno programmato il gesto durante il viaggio di
ritorno, quasi di certo avvenuto in treno. Dalle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza del posto di polizia e osservate in diretta dal piantone di turno nel commissariato, si vede in modo nitido un gruppo di circa venti persone con il viso nascosto da cappelli e passamontagna che spunta a Matteotti da salita Arcivescovado quasi nascosti dal fumo del primo fumogeno acceso.

Sono poi due giovani a staccarsi dagli altri e con la bomboletta spray hanno scritto sui muri del palazzo e la banca e infranto un vetro posteriore di una Fiat Punto della polizia. Poi sono scappati tutti in gruppo, compatti, eclissandosi nei vicoli. La Digos sta verificando i movimenti di alcuni noti esponenti del movimento antagonista genovese collegato con i no border. Acquisite anche immagini delle telecamere di sorveglianza delle stazioni ferroviarie e dei caselli autostradali di Genova e provincia.