Appalti Iren, lavoratori in presidio contro il "massimo ribasso" - Genova 24
A rischio

Appalti Iren, lavoratori in presidio contro il “massimo ribasso”

Lavoratori appalti Iren

Genova. Le voci di assegnazione degli appalti al massimo ribasso (in alcuni casi anche al 60%) preoccupano i lavoratori (circa 200) delle ditte che operano con Iren. Stamattina protesta e presidio davanti alla prefettura.  I sindacati spiegano che non ci sono certezze sulla clausola sociale per persone con forte esperienza a rischio disoccupazione.

La mobilitazione arriva dopo le ultime voci sulle gare in Emilia Romagna. L’auspicio dei rappresentanti sindacali è che il Comune di Genova, azionista di Iren, si impegni per salvaguardare i posti di lavoro.

Ribassi così alti non coprono nemmeno i costi puri della produzione. Il rischio, suggeriscono i sindacalisti, è quello di vedere aziende poco trasparenti, cattiva occupazione e cattive lavorazioni.
I lavoratori si sono poi spostati a Palazzo Tursi, dove una delegazione è stata ricevuta dal vicesindaco Stefano Bernini.