Quantcast
Liguria

Allerta meteo, Pd: “Sindaci mandati allo sbaraglio”

allerta meteo 13 settembre

Liguria. “Quanto accaduto ieri, con i sindaci in confusione per i messaggi di allerta meteo contraddittori e ravvicinati lanciati dalla Regione, conferma quanto diciamo – inascoltati come sempre – da una decina di giorni: il nuovo sistema di allerta a colori, peraltro pensato e organizzato dalla precedente Giunta regionale, ci trova completamente d’accordo perché più efficace ed immediato, ma la Giunta Toti ha scelto il periodo peggiore, proprio quello delle piogge, per farlo partire, oltretutto senza una adeguata preparazione e senza alcun coordinamento con i Sindaci. E pensare che oltre a noi lo aveva segnalato anche l’Anci, durante la seduta della IV Commissione Consiliare Regionale”. Lo denuncia il gruppo del Pd in consiglio regionale.

“Proprio in seguito a quella riunione, avevamo segnalato come i comportamenti che i Comuni devono tenere non siano stati codificati con precisione, non siano stati individuati criteri univoci per la gestione della chiusura delle scuole, non ci siano strumenti meteo ulteriori rispetto a quelli di Arpal, né risorse aggiuntive per formare i dipendenti e i volontari o per mettere in campo un efficace sistema di comunicazione ai cittadini”, prosegue la nota.

“Come al solito, le nostre critiche e segnalazioni vengono bollate dalla Giunta Toti come pretestuose e ideologiche, ma quanto accaduto ieri dimostra invece che ancora una volta avevamo ragione e le dichiarazioni rese oggi dall’assessore Giampedrone sono di un’arroganza sconcertante: smettano finalmente di essere autoreferenziali e ascoltino le segnalazioni che arrivano dal territorio, perché qui c’è in gioco la sicurezza dei cittadini”, termina la nota.