Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alce: Export Liguria in costante aumento, +10% nel 2014

Buoni risultati per l’export made in Liguria. Secondo il Centro Studi di Alce, nel 2014 le esportazioni della nostra Regione hanno rappresentato solo l’1,78% del totale italiano e il 4,42% del totale esportato dal Nord Ovest.

Negli ultimi 15 anni, però, le esportazioni sono state in costante aumento e nel 2014 sono cresciute in modo significativo rispetto al 2013 (+10%) soprattutto se confrontate con il trend nazionale (+2%) e nord-occidentale (+2%).

Il commercio estero ligure ha subito, poi, notevoli cambiamenti soprattutto dal punto di vista delle aree geografiche di interesse, con una notevole crescita delle
esportazioni indirizzate verso l’Africa, passate dal 4% del 2000 al 24% nel 2014: in particolare, i paesi Nord Africani (specialmente Algeria, Tunisia ed Egitto) sono tra i principali partner commerciali della Liguria per volume di esportazioni, nonostante il primo partner commerciale delle imprese liguri resti la Francia.

L’Italia è al 56esimo posto su 189 paesi del mondo per facilità di fare impresa, collocandosi in una posizione di coda rispetto a economie limitrofe e sembra essere
particolarmente penalizzata nelle seguenti fasi del business: ottenere i permessi di costruzione (116 posto), ottenere l’elettricità (102), pagare le tasse (141) e far valere i contratti (147).

“Continuare a fare impresa in Italia – ha affermato il presidente di Alce, Riccardo Braggio – è sempre più difficile: in un mondo complesso, globale, estremamente veloce e super tecnologico noi siamo frenati da una grossa dose di inefficienza e di burocrazia, con una pressione fiscale elevatissima”.