Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Volantinaggio del Siap davanti al commissariato San Fruttuoso: ecco le richieste

Genova. “Per garantire sicurezza sociale vicino alla gente sul territorio, non bastano gli slogan ma
occorrono i fatti. In questo delicatissimo momento storico, le forze dell’ordine stanno mettendo in campo
uno sforzo enorme per salvaguardare la democraticità del nostro Paese, ma in queste condizioni è impossibile lavorare”. Lo dice Roberto Traverso, segretario provinciale del Siap, sindacato che stamattina ha dato vita a un presidio davanti al commissariato di San Fruttuoso.

Il segretario si pone una domanda. “Come si può rispondere alle esigenze di sicurezza dei cittadini se l’organico del Commissariato San Fruttuoso non raggiunge le 45 unità? Un presidio di sicurezza che ha una competenza territoriale vastissima, rivolta a più di 150 mila abitanti su un territorio impegnativo per la sicurezza vista la contestuale presenza di innumerevoli obiettivi sensibili da vigilare tra i quali: Stadio Luigi Ferraris; Ospedale San Martino (dove il Commissariato non riesce a garantire una presenza continuativa); Casa Circondariale di Marassi”.

E ancora. “Come si può lavorare per prevenire e reprimere i reati se gli operatori non hanno nemmeno la possibilità di connettersi ad internet e non dispongono di computer sufficienti? – prosegue – Incredibilmente il Commissariato non ha nemmeno un’auto per far girare una ‘volante’ per il controllo del territorio ed è costretto quotidianamente ad elemosinare un mezzo ad altri uffici raschiando il fondo del barile, un’unica vettura che resta accesa 24 ore su 24”.

Queste sono solo alcune fra le criticità e il Siap chiede l’immediata assegnazione di almeno 5 agenti, la consegna di almeno due auto e capi di vestiario nuovi, visto da anni non vengono distribuiti.