Quantcast
Appello

Vigili del fuoco, Conapo: “I politici liguri intervengano”

vigili del fuoco auto ribaltata a7

Liguria. Sotto organico, mal retribuiti in età avanzata (l’età media è 50 anni) e demotivati. È il quadro allarmante della situazione del Corpo Nazionale dei vigili del fuoco, reso noto dal sindacato autonomo Conapo Liguria.

“Le prime limitazioni al turn over che hanno determinato la pesante carenza di organico – spiega Stefano Salvato, il segretario regionale – risalgono a circa otto anni fa quando il governo decise che ogni 10 vigili del fuoco che andavano in pensione se ne potevano assumere solo 2. Più recentemente si è passati a 5 ogni 10 ma non è bastato. Oggi mancano a livello nazionale, 3.854 vigili del fuoco operativi, su un totale di 32.734, circa il 12%”.

Ovviamente in Liguria la situazione si riflette in proporzione. “Anzi paradossalmente il problema è accentuato, infatti, nei quattro comandi provinciali difficilmente arriva personale neo assunto e quindi relativamente più giovane, ma viceversa personale avente già 4/5 o più anni di anzianità nel CNVVF che, dopo il corso di formazione è stato destinato ad altri comandi – prosegue il segretario del Conapo – Le 250 assunzioni di vigili del fuoco previste dal Governo per il Giubileo con il recente decreto Enti Locali (una goccia nel mare) non andranno a colmare ovviamente questo buco di organico, ed oltretutto si tratta dell’ anticipazione temporale di assunzioni già previste con il meccanismo del turnover dimezzato. La carenza di organico è quindi destinata ad aumentare ulteriormente se l’attuale governo continua su questa strada”.

In questo momento poi, si è aggiunto anche il grave problema dell’aumento dell’età media del personale operativo, causata dalle mancate assunzioni, dall’immissione in ruolo di personale già in età avanzata e dall’elevazione dei requisiti di accesso alla pensione. “Secondo il nostro ufficio studi, si è innalzata quasi alla soglia dei 50 anni, una situazione mai vista nella storia del Corpo Nazionale – dichiara ancora Salvato – gli ‘operativi’ possono passare da una attività di routine ad una super intensa nel giro di pochi minuti. E a 50 anni è fisiologico che il fisico non risponda come a 30”. Oltretutto il territorio ligure, non solo è interessato dal problema legato agli incendi boschivi ma, essendo morfologicamente fragile, negli ultimi anni è stato colpito da eventi alluvionali che non hanno risparmiato nessuna provincia.

Poi c’è la questione retributiva. “Che è minore rispetto agli altri Corpi dello Stato”, conclude il segretario.

Il sindacato lancia quindi un appello ai politici della Liguria affinché, tramite il premier Renzi, trovino i modi e le opportune risorse economiche per ridare piena efficienza al Corpo Nazionale dei vigili del fuoco, chiedendo azioni concrete in vista della prossima legge di stabilità.

leggi anche
La protesta dei vigili del fuoco
Liguria
Età media di 50 anni e carenza di organico, i vigili del fuoco: “Così non possiamo continuare”