Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante: con la raccolta rifiuti porta a porta, differenziata oltre il 70%

Sestri Levante. Sette mesi di raccolta rifiuti porta a porta, il bilancio per Sestri Levante è positivo.
A luglio si è registrata una percentuale di raccolta differenziata pari al 75% e ad agosto al 70% con un previsto lieve decremento per il grande afflusso di turisti giornalieri che hanno incrementato la quantità di indifferenziata.

Queste le percentuali mensili del 2015: gennaio 37%, febbraio 48%, marzo 75%, aprile 76%, maggio 74%, giugno 74%, luglio 75%, agosto 70%.
La media dall’avvio del servizio (per semplicità dei dati mensili quindi dal 1 marzo) è pari al 74%, mentre rispetto alla media annuale riferita agli 8 mesi la percentuale è pari al 67%.

Da marzo ad agosto 2015 si è avuto un decremento di oltre 3.200 tonnellate di secco residuo avviato agli impianti di discarica rispetto allo stesso periodo del 2014, e un conseguente incremento delle frazioni differenziate: umido +1.200 t, sfalci vegetali + 209 t, plastica + 200 t, carta cartone + 183 t, ingombranti +94 t, legno +144 t, metallo +41 t, RAEE +18 t, (tralasciando i rifiuti in quantità inferiore). Complessivamente nel periodo marzo/agosto si è registrato un decremento totale dei rifiuti di circa 900 t.

Dall’avvio del servizio, riferiscono dal Comune, è stato effettuato un capillare controllo per verificare l’andamento e correggere gli errori di conferimento, spiegare e chiarire alle utenze domestiche e non domestiche le corrette modalità. Dopo un periodo di rodaggio, in caso di errori recidivi, sono state elevate alcune sanzioni (circa trenta dal mese di aprile). È stata istituita una squadra per il controllo degli abbandoni, sia per gli abbandoni di sacchetti dalle campane del vetro (rimaste stradali) o dai cestini getta rifiuti da passeggio, sia per errori recidivi di errato conferimento delle frazioni differenziate. I controlli continuano, sia con telecamere mobili che con ecoausiliari, soprattutto per contrastare l’abbandono di rifiuti sul territorio.

Il periodo estivo è stato un buon banco di prova del nuovo sistema, affrontato con i servizi pensati ad hoc per turisti e seconde case: da giugno a settembre bidoni aperti presso l’ingresso delle spiagge libere, isole ecologiche consegnate a tutti gli stabilimenti balneari e spiagge libere attrezzate, piattaforma mobile presente 4 giorni a settimana (mart-gio-sab ore 9-12 Via Salvi, dom ore 16-20 nuovo parcheggio stazione, 20-22 Via Salvi).

Positivo quindi il bilancio complessivo che stimola l’Amministrazione a pensare all’impostazione per il prossimo anno, ponendo ove possibile miglioramenti, senza discostarsi dal sistema porta a porta, necessario a garantire le percentuali di raccolta differenziata di legge e a conferire quindi il minimo rifiuto possibile presso gli impianti di discarica, a favore della valorizzazione e recupero delle frazioni riciclate.

Dichiara il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio: “Ci troviamo di fronte a risultati molto positivi che aggiungiamo grazie ad una buona impostazione del servizio ed alla collaborazione di tutti i cittadini. Proseguiamo il lavoro facendo tesoro di errori e difficoltà che abbiamo incontrato in questo cammino per migliorare ulteriormente il servizio e renderlo sempre più facile e comodo per tutti noi”.

Prosegue l’Assessore all’Ambiente, Paula Bongiorni: “i risultati sono sicuramente molto incoraggianti, abbiamo chiesto molto ai nostri concittadini e la risposta è stata di grande sensibilità su un tema così delicato. Tutto ciò ci fa affrontata il prosieguo con ancora maggior entusiasmo, abbiamo constatato che il sistema deve e può migliorare e lavoreremo in questo senso”.
Entro il mese di settembre l’Amministrazione farà il punto per impostare il servizio per il nuovo anno e prevede almeno tre incontri pubblici con la cittadinanza in tre punti diversi della città entro il mese di novembre per rispondere alle richieste dei cittadini e ripetere un’informativa capillare sulle modalità di raccolta.