Santa Margherita, il punto sui lavori di prevenzione contro il dissesto idrogeologico - Genova 24
Il punto

Santa Margherita, il punto sui lavori di prevenzione contro il dissesto idrogeologico

Santa Margherita. Sostituzione del portellone di copertura del torrente Magistrato nei pressi dei Giardini a Mare e contestualmente pulizia del letto di questo torrente. Sono gli ultimi interventi in ambito di manutenzione e prevenzione messi in atto dall’Amministrazione comunale di Santa Margherita Ligure.

“Come ho avuto modo di spiegare nell’ultimo Consiglio comunale – dichiara il vicesindaco Emanuele Cozzio con delega alla Protezione Civile – dal 24 agosto di quest’anno sono stati puliti approfonditamente tombini e caditoie di circa trenta vie cittadine e naturalmente questo intervento continuerà nelle restanti parti della città. Dopo aver effettuato la pulizia del torrente San Siro, si concluderà l’intervento sul Magistrato e si proseguirà sui torrenti Nozarego e i ruscelli acque vive acque morte di Paraggi”.

Il Comune informa inoltre che, sempre nell’ambito della prevenzione contro il dissesto idrogeologico, negli ultimi mesi sono stati effettuati quattro interventi strutturali significativi: interventi di ripristino della sponda e del letto del fosso Fonte del Diavolo nei pressi del punto di immissione nel torrente San Siro e realizzazione di nuove botole d’ispezione. Sempre nel fosso Fonte del Diavolo è stata realizzata la pulizia della briglia nell’ultimo tratto scoperto.

E ancora: pulizia della briglia selettiva posta nel fosso della Baiucca nel punto d’intersezione con via Camillo Sbarbaro: la terra accumulata aveva completamente ricoperto la briglia; dragaggio delle foci dei torrenti San Siro e Magistrato (foto allegata) con aspirazione dei tratti tombinati finali dei predetti torrenti e sostituzione del portellone della botola in piazza Martiri della Libertà posta sulla tombinatura del torrente Magistrato.

“La cura del territorio e la prevenzione contro il dissesto idrogeologico, sono una priorità – conclude Cozzio – non soltanto nelle fasi dell’allerta meteo ma, soprattutto, in via preventiva durante il corso di tutto l’anno. Continueremo a perseguire questo obiettivo con massimo impegno e le risorse necessarie”.