Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rubavano ricette per avere l’oxycontin, Asl truffata: 5 arresti a Genova fotogallery

Mesi e mesi di truffe alla Asl, per un danno da 170 mila euro

Più informazioni su

Genova. Rubavano ricettari e timbri all’ospedale San Martino ma anche presso alcuni medici di base per comprare e talvolta rivendere l’oxycontin, un farmaco a base di oppiacei utilizzato nella terapia del dolore.

oxycotin genova

Per questo cinque tossicodipendenti genovesi sono stati arrestati dai carabinieri dei Nas al termine di un’indagine cominciata all’inizio dell’anno scorso grazie alle denunce dei medici e ai controlli effettuati dalla Asl 3. I cinque, di età compresa tra 44 e 57 anni, avrebbero acquistato, pagando il ticket (o talvolta utilizzando un codice di esenzione), il farmaco, che ha un costo per scatola di 194 euro, provocando allo stato un danno di circa 170 mila euro. L’obbiettivo della gang era prevalentemente il consumo personale: le pasticche venivano polverizzate e iniettate in vena. Talvolta il farmaco veniva invece rivenduto ad altri tossicodipendenti.

La banda, composta da una cuoca, un idraulico, un pittore e due disoccupati, si muoveva nella zona compresa tra Sturla e San Martino. Dopo una prima fase di indagini, che aveva portato ad alcune perquisizione, i cinque avevano continuato come se niente fosse. Tutti sono accusati di furto, truffa ai danni del sistema sanitario nazionale e falso.

Le indagini sono ancora in corso per verificare eventuali altri furti e valutare la posizione degli acquirenti, che potrebbero essere responsabili del reato di ricettazione. Per il furto solitamente i cinque utilizzavano come scusa una visita medica di controllo o un esame diagnostico e, approfittando della distrazione, si appropriavano dei ricettari che poi compilavano e consegnavano in farmacia non sapendo che il sistema di controllo della Asl prevede, fra l’altro che solo il medico che riceve il ricettario può firmarlo.