Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Profughi: a Genova raccolta straordinaria di indumenti usati per l’inverno

Genova. Sabato 3 e domenica 4 ottobre prossimi la Diocesi di Genova darà luogo ad una raccolta straordinaria di indumenti usati invernali per le persone e le famiglie profughe che giungono nella nostra città. Legata a “Lo Staccapanni” e promossa da Caritas Diocesana di Genova, Fondazione Auxilium, Ufficio Diocesano Migrantes e Centro di Solidarietà Genova con il supporto operativo di Emmaus Genova e l’impegno di decine di volontari, l’iniziativa vuole essere un primo gesto, possibile ai più, per accogliere queste persone e famiglie in fuga da mesi e prive dell’essenziale.

Non si tratta di una occasione per cambiare gli armadi quanto piuttosto di una opportunità per dare del proprio. Per tutta la Diocesi sarà un modo per dare una prima risposta all’appello di Papa Francesco ad aprire le nostre comunità all’accoglienza, in soccorso a questi popoli, vittime sofferenti di un “cambiamento epocale”, come ha più volte affermato il Cardinal Arcivescovo S.E. Angelo Bagnasco. Ci predisporremo così anche al prossimo Giubileo della Misericordia, operando per “vestire chi è nudo”.

Cinque le parrocchie su cui convergere da tutto il territorio diocesano, come punti di raccolta, per portare i propri indumenti usati o quelli raccolti in maniera organizzata dalle singole comunità parrocchiali: Santa Maria Immacolata (via Assarotti 24), N.S. Assunta – largo F. Coppi, 3 (Sestri), Santa Maria Assunta – Via Nostra Signora Assunta, 3 (Pra’ Palmaro), S. Pietro – Piazza S. Paola Frasinetti, 9 (Quinto). Natività di Maria SS. – Via Ammiraglio Bettolo, 3 (Bogliasco)

L’iniziativa ruota attorno agli orari delle messe del sabato e della domenica in ogni singola parrocchia.