Pestaggio omofobo sul bus, Arcigay Genova si costituisce parte civile - Genova 24
Mobilitazione

Pestaggio omofobo sul bus, Arcigay Genova si costituisce parte civile

autobus bus amt 1

Genova. Approdo Arcigay Genova manifesta la propria soddisfazione per il lavoro svolto dalle forze dell’ordine nell’identificazione e arresto degli autori dell’aggressione compiuta il 14 luglio in piazza Caricamento ai danni di un uomo ritenuto gay.

Essendo stata confermata la matrice omofoba dell’aggressione, l’associazione LGBT Approdo – Ostilia Mulas Comitato Comitato Territoriale Arcigay Genova, si costituirà parte civile nel processo.

“L’aggressione di una persona ritenuta omosessuale – afferma Claudio Tosi, Presidente di Approdo Arcigay Genova – colpisce tutta la comunità gay. Riteniamo quindi fondamentale, in assenza di una legge che parifichi gli atti di violenza omofobica a tutti a quelli di matrice razzista o xenofoba, che la comunità dei cittadini LGBT partecipi al processo, perché sia accertata la verità e siano puniti i colpevoli”.

leggi anche
cronaca
I retroscena dell'arresto
Picchiato perché ritenuto gay, gli arrestati alle ragazze: “State zitte e fatevi i fatti vostri”
autobus bus amt 1
Le indagini
Picchiato perché ritenuto gay, testimone: “Erano in sei”. A breve l’interrogatorio dell’autista del bus
autobus bus amt 1
In piazza caricamento
Genova, arrestati gli autori del pestaggio sul bus: potrebbe cadere il movente omofobo
gay pride
Giornata internazionale
Omofobia, report Arcigay: “Liguria nominata sette volte”
cronaca
La sentenza
Pestaggio bus a Caricamento, 4 anni e 4 mesi ai due aggressori. Autista a processo per favoreggiamento