Quantcast
Regione

Nomine Datasiel, Pd: “Nessuna risposta sul conflitto di interessi”

Liguria. “Grazie alla compattezza della minoranza, abbiamo costretto la maggioranza a fare oggi pubblicamente, dentro il Consiglio Regionale, la discussione su Liguria Digitale. Hanno provato in tutti i modi ad evitarlo ma abbiamo preteso di discutere in aula”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo del Pd in consiglio regionale, durante il quale “il Presidente Toti non ha dato alcune elemento utile a fugare i dubbi circa il conflitto di interesse su questa nomina”.

“Diventa Amministratore Unico di Liguria Digitale, ex Datasiel, il manager Marco Bucci, alto dirigente di Carestream Health che in questo momento gestisce contratti milionari con le Asl regionali e che a breve potrà partecipare a gare promosse dall’Agenzia Sanitaria Regionale, socia di Liguria Digitale sulle immagini sanitarie e direttamente da Liguria Digitale sull’information technology non solo in ambito sanitario”, afferma il gruppo, sottolineando che Toti “serenamente ritiene che non ci sia conflitto di interessi tra l’amministratore unico di una centrale di committenza e la sua funzione di fornitore, senza alcuna rassicurazione sul rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità, libera concorrenza e legalità”.

“Abbiamo abbandonato l’aula in virtù del fatto che gli stessi uffici hanno segnalato la necessità che il dottor Bucci almeno si dimetta, cosa che i presentatori della sua candidatura non hanno minimamente garantito”, spiega la nota.

“E’ come se giocando nel Napoli, Maradona intanto avesse giocato anche con la Juve. I tifosi della Liguria inorridiscono”, ha chiosato Pippo Rossetti.

“Per nominare Bucci – ha aggiunto Raffaella Paita – hanno dovuto cambiare i criteri in commissione, eliminando le cause di incompatibilità per dirigenti e manager d’azienda e hanno proceduto in tal senso nonostante un parere
negativo degli uffici. Se il buongiorno si vede dal mattino, alla prima prova di questa maggioranza si è proceduto senza alcuna attenzione a regole e procedure. Ciò che voglio sottolineare è la reazione unitaria e compatta di tutta la minoranza, un fatto significativo che riprodurremo ogni qualvolta saremo di fronte ad atti di questo genere”.