Quantcast
Oggi il vertice

Niente più profughi alla Fiera di Genova: la Prefettura “restituisce” il padiglione S

Da ora in avanti le operazioni di fotosegnalazione e screening sanitario saranno effettuate nella struttura di via Brigate Partigiane

Genova. Stanotte sono arrivati a Genova altri 47 profughi provenienti da Taranto: 23 sono rimasti a Genova, 10 sono stati trasferiti a Savona, 7 a Imperia e 7 a Spezia. I migranti (21 uomini e 2 donne) rimasti nel capoluogo ligure sono stati accolti nel padiglione S della Fiera di Genova e poi accompagnati nelle strutture di accoglienza.

La Prefettura genovese, inoltre, informa che proprio stamattina si è svolta una riunione con l’amministratore delegato della Spim (società pubblica per la promozione del patrimonio immobiliare del Comune di Genova) a seguito della quale il padiglione S è stato rilasciato.

Da ora in avanti, quindi, le operazioni di fotosegnalazione e screening sanitario saranno in futuro effettuate nella struttura di via Brigate Partigiane, come era stato annunciato precedentemente e come aveva richiesto il presidente della Regione, Giovanni Toti.

Alla Fiera di Genova, invece, proprio nei prossimi giorni inizieranno gli eventi del mese, che culmineranno con il Salone Nautico.

leggi anche
  • Immigrazione
    Emergenza profughi, 24 migranti sono arrivati alla Fiera di Genova
  • 5 appuntamenti
    Dal Global Music Festival al Salone Nautico, passando per lo Street Food: la “maratona” di fine estate alla Fiera di Genova
  • Cambio
    I migranti lasciano la Fiera di Genova: centro di accoglienza in viale Brigate Partigiane
  • Immigrazione
    Emergenza profughi, Toti: “Fiera di Genova sgomberata entro fine estate. Un Cie servirebbe”