Quantcast
Per 14 mezzi

Molassana, l’allarme dei volontari: “Con il cantiere ex Boero a rischio i posteggi della pubblica assistenza”

Quattordici mezzi da collocare e nessuna area alternativa. Per il cantiere è saltata anche la festa dei 40 anni della 'Pam'

Genova. I volontari della pubblica assistenza di Molassana lanciano l’allarme sui posteggi per i mezzi di soccorso in seguito all’avvio dei lavori che cambieranno in parte il volto del principale quartiere della Val Bisagno. “Dopo la partenza dei lavori nell’area ex Boero abbiamo sistemato i mezzi sotto la palazzina della nostra sede – spiega Giorgio Zarantonello della Pam – ma ci hanno già avvertito che con il procedere del cantiere dovremo rimuovere i mezzi da lì e non sappiamo dove metterli”.

In tutto la ‘Pam’ di Molassana dispone di 14 mezzi: “Non sappiamo come fare, li dobbiamo mettere in mezzo alla strada?”. I volontari hanno già contattato le istituzioni: “Dalla Regione al Comune al municipio abbiamo già contattato tutti, ora stiamo aspettando delle risposte concrete”.

Al momento un’area alternativa non è ancora stata trovata: “Al momento stanno procedendo con il nuovo posteggio e contemporaneamente con la deviazione del rio Ca de’ Rissi nel Geirato eliminando dei posti auto e uno spazio alternativo non c’è”.

Addirittura quest’anno la Pam di Molassana non è riuscita a celebrare la festa per i quarant’anni dalla nascita: “Non c’era una piazza dove farla – dice sconsolato il volontario – così la faremo il prossimo anno, ma il problema dei posteggi invece deve essere risolto in fretta”.