Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Merlo su nomine Filse: “Non ero candidato per i porti, Rixi mente e dovrebbe dimettersi”

"Il candidato prescelto dalle autorità portuali liguri era Miazza. Non mi sarei mai candidato sapendo di lasciare incarico in porto"

Genova. Non si placano le polemiche dopo le nomine in Filse e soprattutto dopo il tweet dell’assessore ai Porti Edoardo Rixi che avrebbe accusato Merlo di cercarsi un nuovo posto dopo le dimissioni da presidente dell’autorità portuale di Genova. “Non sono mai stato candidato a consigliere di amministrazione di Filse – replica Merlo – e come porti liguri avevamo designato per il posto in cda il presidente dell’Autorità portuale di Savona Gian Luigi Miazza”.

Luigi Merlo

“L’assessore regionale ai porti, Rixi, attraverso due righe sui social network, ha dunque mentito sostenendo il falso. Mi attendo le sue scuse. Nei paesi civili i politici scoperti a mentire si dimettono. Devo amaramente prendere atto, a questo punto, che prima il presidente Toti mi ha chiesto di restare alla guida dell’Autorità portuale e, dal giorno dopo in cui ho dato mia disponibilità, non è passato giorno in cui io non sia stato oggetto di attacchi al mio operato o alla mia persona”.

Anche per questo Merlo ha ribadito che accellererà le sue dimissioni, che potrebbero arrivare entro le fine del mese: “Nei prossimi giorni concorderò con il ministro Delrio, per rispetto nei suoi confronti, la data delle mie dimissioni irrevocabili. L’assessore Rixi, invece, mi pare interessato più agli interessi di bottega che all’interesse del porto”.