Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercatino di Turati, Alternativa Tricolore: “Non si può legalizzare l’illegale”

Genova. “Continua l’assurda politica della Giunta Comunale e del Sindaco Marco Doria a favore degli extracomunitari nel legalizzare l’illegale con lo spostamento del mercato abusivo di via Turati in corso Quadrio il quale secondo i nostri amministratori sarà denominato ‘mercato sociale'”.

Questo è quanto si legge in una nota della segreteria provinciale di Alternativa Tricolore, che fa presente all’Assessore competente e al sindaco la provenienza degli articoli venduti o barattati.

“Merce con marche contraffatte e articoli di provenienza dai cassonnetti dell’Amiu (che è un reato prelevarli) e dagli staccapanni. Questo significa legalizzare l’abusivismo e il furto e non certo “integrazione”Chiediamo anche se il Regolamento comunale permetta di adibire una zona destinata a parcheggi ad essere trasformata in mercato e se i “venditori” pagheranno la tassa di occupazione di suolo pubblico e tutti gli altri balzelli allo stesso modo dei commercianti italiani e genovesi.Siamo solidali con i comitati di Sarzano che con questa decisione “razzista a senso unico”vedrà un’ennesima penalizzazione per i commercianti genovesi oltre ai disagi che un eventuale mercato in quella sede potrà provocare.Alternativa Tricolore conferma la sua contrarietà a qualsiasi tipo di mercato di tal genere e propone alla”fallimentare” Civica Amministrazione un impegno maggiore alla lotta contro l’abusivismo e all’illegalità” con i fatti e non con le chiacchiere”, termina la nota.