Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Entella va al tappeto a Trapani: quarta sconfitta consecutiva risultati

I chiavaresi incassano 4 reti e restano fermi a quota 3 punti

Chiavari. Entella, così non va. La chiusura di mercato tardiva, a causa della vicenda che ha condannato il Catania alla Lega Pro permettendo ai chiavaresi di disputare ancora la Serie B, aveva fatto temere un avvio difficile per i biancocelesti.

Paradossalmente, è accaduto il contrario. All’esordio l’Entella ha vinto, battendo il quotato Cesena. Poi i biancocelesti hanno subito quattro sconfitte di fila. L’ultima delle serie è arrivata oggi, sul campo del Trapani. Quattro ko differenti per come sono maturati; quello odierno è il più preoccupante, perché ha messo in mostra chiaramente molti limiti della squadra ligure.

Serse Cosmi, allenatore del Trapani, fa giocare i suoi con un 4-3-1-2: Nicolas; Rizzato, Scognamiglio, Perticone, Barillà; Scozzarella, Ciaramitaro, Pagliarulo; Coronado; Torregrossa, Citro. In panchina siedono Fulignati, Fazio, Pastore, Basso, Raffaello, Eramo, Cavagna, Montalto, Sparacello.

Alfredo Aglietti deve fare a meno di Volpe, squalificato. Risponde così con un 4-3-3, con Iacobucci tra i pali; Iacoponi, Sini, Ceccarelli e Gerli in difesa; Keita, Troiano e Fazzi a centrocampo; Costa Ferreira, Caputo e Sestu in attacco. A disposizione ci sono Borra, Pellizzer, Belli, Zanon, Staiti, Palermo, Masucci, Patkovic, Otin Lafuente.

Arbitra Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli, coadiuvato da Marco Avellano (Busto Arsizio) e Francesco Fiore (Barletta). Quarto uomo è Francesco Paolo Saja (Palermo).

Il Trapani, ancora imbattuto ma reduce da tre pareggi, parte forte. Il primo portiere ad essere chiamato in causa, però, è Nicolas, che para un colpo di testa di Costa Ferreira. Quest’ultimo, all’11°, costringe al fallo Scognamiglio, che viene ammonito.

L’Entella, dopo una punizione respinta dalla barriera, va al tiro con Sestu: l’estremo locale è attento. Al quarto d’ora grossa occasione per il Trapani: Torregrossa riceve in piena area e, da pochi passi, calcia a lato.

Al 18° i granata si rendono ancora pericolosi: Coronado lancia Citro che conclude, Iacobucci respinge in angolo. Il risultato si sblocca al 22°. Sini atterra in area Torregrossa: cartellino giallo e calcio di rigore che Scozzarella trasforma.

Alla mezz’ora Trapani ancora pericoloso: punizione, la sfera giunge a Barillà, il cui tiro è respinto dal portiere ospite.

I chiavaresi non stanno a guardare. Su azione di contropiede Caputo va al tiro: alto. Al 35° sugli sviluppi di un calcio d’angolo Troiano colpisce di testa e infila in rete: 1 a 1.

Il Trapani non ci sta e preme. Coronado prova la botta: a lato. Al 39° Barillà si destreggia bene, avanza palla al piede e conclude ma non trova lo specchio della porta. Al 41° ci prova Citro: facile la presa di Iacobucci.

Nel secondo dei due minuti di recupero i siciliani realizzano la rete del nuovo vantaggio. Traversone dalla sinistra, in area Barillà, dimenticato dalla difesa biancoceleste, appoggia in rete di testa.

Nel secondo tempo si riparte senza sostituzioni. L’Entella guadagna un corner che non dà frutti; più pericoloso il Trapani con un cross di Coronado e un tap-in tentato da Torregrossa a lato di poco.

Il ritmo, rispetto al primo tempo, è calato. I granata gestiscono il possesso palla; i liguri fanno fatica a spingersi in attacco. Al 12° Aglietti schiera Staiti al posto di Gerli. Il nuovo entrato prova subito la stoccata: palla alta sopra la traversa.

Al 16° nel Trapani esce Torregrossa ed entra Montalto; al 20° nell’Entella Petkovic prende il posto di Fazzi.

La terza rete dei padroni di casa arriva al 21°. I siciliani si spingono in avanti, la palla arriva a Citro che con il sinistro inventa un pallonetto che batte il portiere chiavarese: 3 a 1.

Terzo cartellino giallo al 26°: è per Scozzarella, per un fallo a centrocampo su Iacoponi. Sulla susseguente punizione Caputo colpisce di testa ma manda a lato.

L’Entella non si rassegna e al 29° riapre l’incontro. Petkovic riceve in area, stoppa, si porta la palla sul destro e trafigge Nicolas. Aglietti ci crede e manda in campo Masucci al posto di Costa Ferreira. Nel frattempo viene espulso Cosmi per proteste.

Ma è solo un’illusione: al 32° Citro colpisce ancora con un fendente di sinistro dal limite dell’area, su assist di Coronado. Trapani avanti 4 a 2. Al 36° seconda sostituzione tra i locali: Eramo rileva Barillà; tre minuti dopo esce Perticone, entra Fazio. Al 43° Staiti va al tiro da fuori area: il portiere devia in angolo.

I minuti di recupero sono 6. Si annotano un tiro a lato di Caputo e l’ammonizione di Ciaramitaro. Termina 4 a 2. Il Trapani può esultare per il successo ritrovato che lo lancia nei quartieri alti della classifica. L’Entella vede peggiorare la propria classifica, staccata da Modena e Ascoli, in attesa della partita di lunedì tra Novara e Como.

Gli incontri da giocare sono ancora tantissimi, 37, ma non si potrà restare a guardare ancora a lungo: presto fare punti diventerà un bisogno impellente.