Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Ambasciatore Usa a Genova rivive le proprie radici visitando il padiglione delle Migrazioni al Galata foto

Genova. Si è concluso con un invito a tornare nel 2017 “quando avremo conquistato anche il Comune di Genova”, l’incontro tra il governatore Giovanni Toti e l’ambasciatore degli Usa in Italia John R. Phillips, in visita a Genova per l’inaugurazione della mostra sugli impressionisti di Detroit, col console generale Usa a Milano Philip Reeker, l’agente consolare Usa nel capoluogo ligure Anna Maria Saiano e il suo staff. All’incontro presenti anche Sonia Viale, Ilaria Cavo, Edoardo Rixi e Giacomo Giampedrone.

Visita ambasciatore americano a Genova

Questo pomeriggio l’Ambasciatore Usa in Italia John Phillips ha visitato un’altra struttura culturale legata agli Usa: il “MeM Memorie e Migrazioni”, il padiglione del Galata Museo del Mare che racconta al pubblico la storia delle migrazioni italiani e straniere. Ad accompagnare la visita dell’Ambasciatore e del suo staff, Maria Paola Profumo e Pierangelo Campodonico rispettivamente presidente e direttore del Mu.Ma, Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni.

Un’occasione per confermare l’importante collaborazione nata nel 2008 tra il MuMa – Galata Museo del Mare e il governo Usa – Ellis Island Immigration Museum di New York per la coproduzione della mostra “La Merica!” dedicata ai viaggi dell’emigrazione italiana negli Stati Uniti e sfociata successivamente nella nuova sezione “Mem Memorie e Migrazioni”. In particolare, in quest’ultimo allestimento permanente la partnership tra Genova e New York ha dato origine al progetto “Navigating Difference”, visibile nell’ultima postazione multimediale del Mem. Il lavoro svolto con alcune scuole americane, belghe ed italiane e nato per sensibilizzare le nuove generazioni sui temi dell’emigrazione e della xenofobia, concretizzandosi in una postazione interattiva che mette in rete le tre istituzioni, interrogando il visitatore sui temi dell’immigrazione contemporanea.

Visita ambasciatore americano a Genova

L’Ambasciatore Phillips è rimasto molto impressionato dal Mem: è un discendente di italiani e suo nonno si chiamava Angelo Filippi, mentre la nonna era Lucia Colussi. La storia famigliare dell’ambasciatore Usa ripercorre per molti tratti quella di tante famiglie italiane emigrate negli Usa tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. In particolare i Colussi e i Filippi provenivano da paesi vicini del Friuli, Poffabro e Frisanco. Il primo a trasferirsi fu lo zio del bisnonno dell’Ambasciatore, Biagio Colussi, che si stabilì nei pressi di Pittsburgh, chiamando progressivamente a sé tutta la famiglia che, in una tipica storia americana, con fatica e determinazione, sono riusciti a costruire la loro fortuna e la loro credibilità, di cui la recente nomina ad Ambasciatore in Italia è stato il significativo sigillo.