Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Accademia della Marina mercantile festeggia i 10 anni

Genova. Dieci anni al servizio dell’armamento italiano. Un traguardo importante che l’Accademia Italiana della Marina Mercantile celebrerà mercoledì 16 settembre alla presenza di Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dei soci fondatori e del cluster marittimo nazionale.

Sono 532 i giovani professionisti del mare, 348 allievi ufficiali di Coperta e 184 di Macchina, che ad oggi hanno completato il percorso biennale formativo, prendendo parte ai 52 corsi avviati negli anni. Il 92% di loro ha trovato lavoro grazie alla stretta collaborazione con l’armamento. Sono infatti oltre 30 le compagnie di navigazione italiane che negli anni hanno imbarcato i giovani cadetti. Oggi l’Accademia Italiana della Marina Mercantile è un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per l’istruzione e l’addestramento degli allievi ufficiali di Coperta e Macchina, dei quadri direttivi del personale di bordo e di molte altre figure appartenenti al cluster marittimo, nonché, dal 2008, la sede di IMSSEA, una delle tre agenzie formative dell’International Maritime Organization.

“Un modo nuovo di intendere l’alta formazione per figure di profilo e specializzate, attraverso modelli di alternanza scuola-lavoro, che consentono di sviluppare sia i livelli di competenze teorico- tecnologiche, sia di esercitare efficaci periodi di training a bordo per addestrarsi a compiti e mansioni di alta responsabilità professionale e sociale. Un approccio rivoluzionario: lavorare non solo per le imprese ma insieme alle imprese, con l’obiettivo, realizzato, di creare lavoro qualificato per i nostri giovani, in grado di reggere la competizione a livello internazionale” – sottolinea Eugenio Massolo, Presidente dell’Accademia.

L’Istituto tecnico superiore per la mobilità sostenibile “Accademia Italiana della Marina Mercantile” nasce nel 2005 su iniziativa della Provincia di Genova e dei principali soggetti del cluster marittimo nazionale con lo scopo di offrire alta formazione e training alle figure apicali del trasporto marittimo, in particolare gli ufficiali, e per promuovere la ricerca e l’innovazione formativa nel settore. I destinatari sono il personale marittimo di bordo e di terra, gli operatori a livello manageriale e operativo nell’ambito del settore marittimo. Nel gennaio del 2011 è stata riconosciuta come Fondazione a partecipazione mista, a maggioranza pubblica. L’Accademia riceve infatti finanziamenti per la formazione degli Allievi Ufficiali, in larga parte provenienti dal Fondo Nazionale Marittimi, dal MIUR e dalla Regione Liguria, tutte realtà con cui opera in stretta sinergia. L’accesso avviene attraverso selezione pubblica e i cadetti alternano periodi in classe, periodi a bordo per complessivi 12 mesi e periodi di riposo, per un totale di due anni di percorso formativo.

La formazione continua, la progettazione e l’adeguamento alle discipline marittime di titoli di studio non nautici completano l’offerta formativa dell’Accademia che negli anni si è diversificata con l’aggiunta di corsi per i livelli direttivi, di corsi di allineamento (500 ore) che hanno visto, rispettivamente, la partecipazione di 60 e 116 allievi. Da segnalare le attività in collaborazione con le compagnie di navigazione, in particolare GNV, per cui l’Accademia organizza corsi per il personale impiegato nei servizi terra-bordo, le iniziative incluse nel Piano Giovani Regione Liguria rivolte alle figure professionali marittime, i corsi/voucher con la Provincia di Genova (oggi Città Metropolitana) e i corsi IMMSEA. Dal 2013 è stato anche attivato il corso per “Geometri del Mare” che conduce a un diploma di Tecnico Superiore di Quinto Livello per l’innovazione e la qualità della casa e dell’edilizia in territorio costiero.

Il primo decennale sarà festeggiato all’insegna della fiducia nel futuro delle professioni marittime e sottolineando l’importanza della formazione e di un valido addestramento per rimanere competitivi a livello internazionale. Sarà una serata dedicata al cluster marittimo e, soprattutto, un’occasione per ringraziare gli sponsor, i soci fondatori e le compagnie di navigazione italiane che sin dall’inizio hanno sostenuto l’Accademia.